Messaggi

Non sei identificato sul sito.

Ultimi Commenti

  • Trade: Jordan Crawford ai Warriors e Joel Anthony a Boston
    pagliardo pagliardo
    si abbiamo perso un giocatore inutile....che ha avuto due ...

    Leggi tutto...

     
  • Trade: Jordan Crawford ai Warriors e Joel Anthony a Boston
    Legend Legend
    Celtic una volta, Celtic per sempre... ma il fatto che non ...

    Leggi tutto...

     
  • Trade: Jordan Crawford ai Warriors e Joel Anthony a Boston
    maggiora maggiora
    Ormai e' abbastanza assodato che Crawford nell'Nba puo' avere ...

    Leggi tutto...

     
  • Trade: Jordan Crawford ai Warriors e Joel Anthony a Boston
    BAR BAR
    trade lungimirante di ainge

    Leggi tutto...

     
  • Trade: Jordan Crawford ai Warriors e Joel Anthony a Boston
    vagabond vagabond
    No. no. no. Scusa, ma questa mi sembra dietrologia pura ...

    Leggi tutto...

     
  • Trade: Jordan Crawford ai Warriors e Joel Anthony a Boston
    Michele Pulcini Michele Pulcini
    Peraltro pare diretto in Cina anche il barbuto Raduljica ...

    Leggi tutto...

     
  • Trade: Jordan Crawford ai Warriors e Joel Anthony a Boston
    Michele Pulcini Michele Pulcini
    Concordo con la tua analisi anche se, leggendo con attenzione ...

    Leggi tutto...

     
  • Trade: Jordan Crawford ai Warriors e Joel Anthony a Boston
    greenpride greenpride
    Come si può facilmente desumere dal seguente link ...

    Leggi tutto...

     
  • FantaNBA 2014-2015
    moviolone moviolone
    Congratulazioni MIRI! Sincere... :-) [cazzeggio mode on] ...

    Leggi tutto...

     
  • FantaNBA 2014-2015
    Michele Pulcini Michele Pulcini
    Congratulazioni !

    Leggi tutto...

     
  • FantaNBA 2014-2015
    Miri Miri
    Quest'anno la squadra la fa il mio bimbo di 2 mesi! :P Domani ...

    Leggi tutto...

     
  • FantaNBA 2014-2015
    Tropo Tropo
    Eccoci!

    Leggi tutto...

     
  • FantaNBA 2014-2015
    Dimitri Vitale Dimitri Vitale
    Devi aspettare il 27 se non si iscrive qualcuno che ha ...

    Leggi tutto...

     
  • FantaNBA 2014-2015
    walter walter
    Posso partecipare? Sono nuovo mi date qualche indicazione ...

    Leggi tutto...

     
  • FantaNBA 2014-2015
    Dimitri Vitale Dimitri Vitale
    Sì, è attiva, cerca "celtic" come keyword ed esce.

    Leggi tutto...

     
  • FantaNBA 2014-2015
    pagliardo pagliardo
    ma la lega è gia attivata?non la trovo mica....

    Leggi tutto...

Dura scofitta casalinga per i Celtics in una gara dal risultato chiaro sin dai primi minuti. I biancoverdi non sono riusciti ad impensierie i Warriors che hanno subito preso in mano la gara lasciando poche speranze alla squadra di coach Stevens. Per gli ospiti da segnalare la prestazione di Klay Thompson, che con i suoi 18 punti conferma il momento di forma e di maturazione, e di David Lee che ha praticamente dominato per tutta la gara sotto canestro senza che i Celtics riuscisssero a limitarlo. Per i Celtics invece serata storta con l'intero gruppo sottotono che non riesce neanche a tentare una reazione vera per rimettere in piedi la gara.



 

La sensazione di poter vedere una gara abbastanza equilibrata di cui parlavo nella preview svanisce dopo pochi minuti dalla palla a due. I Warriors provano subito a prendere il largo sfruttando soprattutto le molte palle perse dei biancoverdi e segnando con semplicità in contropiede. Dopo cinque minuti di gioco è chiaro che la partita non sarà di quelle da ricordare, i Celtics trovano la via del canestro solo grazie ad una giocata personale di Bayless, per il resto è vuoto totale con ben quattro palle perse e una difesa che non riesce a fermare i contropiedi dei Warriors. La situazione non migliora neanche con l'ingresso in campo di Jared Sullinger che pur provandoci non riesce a limitare uno straripante David Lee che ci ha praticamente massacrato nel pitturato. Il primo quarto si conclude sul punteggio di 30 a 22 e con l'impressione che i Celtics svegliandosi possano almeno provare a rendere la partita un pò piu aperta ed interessante. La tripla di Olynyk in aperura del secondo quarto non basta però per suonare la carica. I Warriors senza grosse difficoltà riescono ad aumentare il proprio vantaggio e in difesa si limitano a sigillare il pitturato, il resto lo fanno le troppe perse dei biancoverdi, saranno 21 a fine gara, e l'imprecisione nel tiro da fuori che di certo non aiuta i biancoverdi. Il break decisivo che chiude di fatto la gara con due quarti di anticipo è nel segno di David Lee e di Stephen Curry a cui basta accelerare per mettere in crisi la difesa biancoverde e un Rajon Rondo in serata negativa. Alla fine del primo tempo il risultato è di 61- 20 per Golden State. Di tempo per provare a rientrare in gara ci ne sarebbe anche, ma nel terzo quarto ci pensa Klay Thompson a guidare i suoi ad un vantaggio superiore ai trenta punti e a spegnere le speranze dei tifosi biancoverdi. 

 

Partita onestamente difficile da raccontare in cui si è vista tutta la differenza tra una squadra in ricostruzione e che non ha piu nulla da chiedere alla stagione in corso, se non la fortuna nelle palline, e una che invece si giocherà i playoffs con buone probabilità di essere la vera mina vagante della stagione. I Warriors hanno dimostarto di essere una squadra solida e completa e i complimenti vanno fatti soprattutto al coach Mark Jackson che sembra aver trovato il giusto equilibrio per migliorare soprattutto in difesa una squadra che anche lo scorso anno aveva nella fase difensiva il limite piu evidente. Per quanto riguarda i Celtics c'è poco da dire, la sconfitta è frutto della notevole differenza tra le due squadre e anche delle assenze pesanti, però personalmente l'atteggiamento della squadra non mi è piaciuto molto. Capisco che in una stagione come questa le motivazioni possano venire meno, però mi aspettavo un'atteggiamento diverso rispetto alla sensazione di svogliatezza data per gran parte della gara soprattutto da parte dei giocatori piu importanti. Ripeto ancora che la differenza in campo era evidente, ma di certo un pò di voglia in piu e una maggiore concentrazione soprattutto nella gestione della palla non avrebbe fatto male.

 

Preview

Al TD Garden i Celtics ospitano i Golden State Warriors reduci dalla vittoria esterna contro gli Indiana Pacers grazie ad un tiro allo scadere di Klay Thompson autore di sedici punti nel quarto periodo. Per i biancoverdi che devono fare ancora i conti con l'emergenza infortuni si tratta di una partita tutt'altro che facile e oltre alla differenza tra i due roster ad incidere sulla gara potrebbero essere anche le diverse motivazioni e obiettivi delle due squadre nell'ultima parte di stagione regolare che vedrà i Warriors alla ricerca di un piazzamento migliore nella griglia dei Playoffs rispetto al sesto posto occupato attualmente nella western conference. 

 

Il punto forte dei Warriors è rappresentato dal reparto guardie composto dal talentuoso duo Stephen Curry Klay Thompson. Il primo, dopo essersi lasciato alle spalle gli infortuni che hanno segnato i primi anni nella lega, è diventato ormai una certezza e uno dei migliori tiratori dell'intera NBA. Il secondo è letteralmente esploso in questa stagione soprattutto in fase realizzativa mettendo in mostra tutto il suo talento e completandosi alla perfezione con il compagno di reparto. Anche il reparto lunghi non è da meno, David Lee e Andrew Bogut garantiscono una presenza costante a rimbalzo ed una buon dose di punti nel pitturato. Personalmente, nonostante il maggior impatto generale di David Lee come dimostrano i 18 punti e 10 rimbalzi a partita, credo che i Celtics dovranno stare molto attenti ad Andrew Bogut che potrebbe mettere in crisi la difesa biancoverde priva di un centro vero grazie alla sua stazza. A completare il quintetto troviamo Andre Iguodala, giocatore sempre fondamentale per gli equilibri della squadra al di la delle statistiche, colpo di mercato dei Warriors nell'estate scorsa. Oltre ad un quintetto solido e talentuoso Golden State può contare anche su una panchina affidabilissima. Tra i giocatori in uscita dal pino spicca ovviamente il nome di Harrison Barnes che dopo una buona stagione da rookie ha perso il posto in quintetto con l'arrivo di Iguodala. Barnes rappresenta comunque una pedina fondamentale nel gioco dei Warriors sia come sostituto di Iguodala che come quattro tattico per aprire le difese avversarie. Oltre a Barnes troviamo l'ex Jermaine O'Neal che sembra aver trovato una nuova giovinezza lasciandosi alle spalle i problemi alle ginocchia e Jordan Crawford che però non sta avendo l'impatto che ci si poteva aspettare al momento della trade che lo ha visto arrivare prorio da Boston. Completano la panchina Drymond Green, giocatore spesso prezioso soprattutto in difesa, Steve Blake arrivato dai Lakers alla deadline per completare il reparto guardie e Marrese Speights.
I Celtics come già detto devono ancora fare i conti con gli infortuni. Le scelte di Brad Stevens sono quasi obbligate nel reparto guardie dove mancherà ancora Avery Bradley. Sotto canestro dovrebbe essere confermata la coppia Bass Humphries con Sullinger che partirà ancora dalla panchina. I Celtics dovranno affidarsi soprattutto alle giocate di Rajon Rondo e di Jeff Green se vogliono mettere in difficoltà i Warriors anche perchè sulla carta la differenza sotto canestro è evidente. Nella prima sfida stagionale tra le due squadre abbiamo assistito ad una gara equilibrata e decisa all'ultimo secondo, credo che nonostante gli infortuni e la differenza tra le due squadre i Celtics possano comunque riuscire a mettere in difficoltà i Warriors e giocarsi la gara soprattutto se dovessero riproporre una prestazione come quella offerta nella piu difficile gara contro i Pacers.

 

Golden State Warriors (37-24) at Boston Celtics (20-40)
Wednesday, March, 5, 2014
7:30 PM ET
Regular Season Game #61, Road Game #31
TV: CSN-NE, CSN-BA, NBA-LP 758(DTV)/754(Xfinity)
Radio: WBZ, KNBR
TD Garden

 

Boston Celtics

 

Probable starters

PG: Rajon Rondo
SG: Jerryd Bayless
SF: Jeff Green
PF: Brandon Bass
C: Kris Humphries

 

Celtics Reserves
Joel Anthony
Chris Johnson
Phil Pressey
Chris Babb
Jared Sullinger

 

Injuries
Keith Bogans (personal) out
Vitor Faverani (knee) out
Avery Bradley (ankle) out
Kelly Olynyk (toe) day to day
Gerald Wallace (knee) out

 

Golden State Warriors

 

Probable starters

PG: Stephen Curry
SG: Klay Thompson
SF: Andre Iguodala
PF: David Lee
C: Andrew Bogut

 

Warriors Reserves
Harrison Barnes
Marreese Speights
Draymond Green
Ognjen Kuzmic
Steve Blake
Jermaine O'Neal
Jordan Crawford
Nemanja Nedovic

 

Injuries
Festus Ezeli (knee) out

 

"Grazie a FLCeltsFan (Twitter @FLCeltsFan) per i dati sulla partita"

Commenti   

maggiora
#1 maggiora 2014-03-05 12:00
Ritengo Golden State un po' una delusione finora,dopo i playoff della scorsa stagione
e visto il potenziale a disposizione(come dimostra la vittoria contro i Pacers),mi aspettavo
qualcosa di piu' da loro anche se nella post-season potrebbero essere indigesti per tutti e
per i Celtics attuali molto probabilmente sono tanta,troppa roba.

Curry e' un fenomeno e Thompson e' secondo me il prototipo della guardia che anderebbe
affiancata a Rondo,formerebbero davvero un backcourt di alto livello,Rajon il miglior
play puro della lega e lo "splash brother" tiratore notevole e forte lontano dalla palla.
Zio Trifoglio
#2 Zio Trifoglio 2014-03-05 12:14
tira aria di trebbiata :cry:
pagliardo
#3 pagliardo 2014-03-05 13:04
Citazione Zio Trifoglio:
tira aria di trebbiata :cry:



e beh loro si giocano i po indi per cui non vedo scappatoie a una L.

curry giocatore francamente offensivamente favoloso, lo adoro, klay thompson mio pupillo dal primo momento che ha messo piede nella nba, guardia tiratrice dei miei sogni, ieri ha messo il buzzerbeater della vittoria ad indiana.

sta deludendo barnes invece e jermaine o'neal viene da una serie di ottime prestazioni quasi al livello del vecchio jermaine, proprio quello che sarebbe servito a noi.
Michele Pulcini
#4 Michele Pulcini 2014-03-05 14:10
Citazione Zio Trifoglio:
tira aria di trebbiata :cry:



Ottimismo a parte :P , il campo mi smentirà, però contro i Pacers ho visto degli ottimi Celtics: forse ci hanno sottovalutato, ma rispetto alle due L subite a inizio anno e considerate anche le assenze, la squadra era davvero concentrata e convinta di poterci provare.

Vediamo la conferma contro un altro avversario di livello e il duello Rondo/Curry vale da solo il prezzo del biglietto (vero Gian?) o l'alzataccia domattina, con il nostro capitano che immagino motivatissimo da un avversario tra i migliori quest'anno nel ruolo.

E cosa dire dei loro lunghi opposti ai nostri? Bogut è fondamentale nella loro miglioratissima difesa, quindi un banco di prova molto attendibile per Sully.

Per me si vince, let's go Celtics!
Michele Pulcini
+2 #5 Michele Pulcini 2014-03-05 21:05
Serata speciale e non in senso sportivo.

Prima di tutto l'inno viene cantato dai ragazzi della Perkins School for the Blind (il figlio di Grousbeck la frequenta), ma è ospite della squadra un giovane ragazzo neozelandese affetto da una rara sindrome degenerativa agli occhi che ha espresso il desiderio di vedere dal vivo i suoi eroi.

Tutti si meritano una W stanotte.

:cry:
giancleto83
+5 #6 giancleto83 2014-03-05 22:35
Sarò anche stanotte al Garden, tanta emozione visto che avrò anche la possibilità di scendere sul parquet.

Let's Go Celtics
MalikSealy
#7 MalikSealy 2014-03-06 02:38
I Warriors arriveranno in fondo...Altro che OKC...

Poco da fare oggi
Michele Pulcini
+1 #8 Michele Pulcini 2014-03-06 06:39
22 perse e 39% al tiro: c'è bisogno di scrivere altro?
ReggieGanzoLewis
#9 ReggieGanzoLewis 2014-03-06 08:09
Indossavamo, pur cercando veltamente di dissimulare, i panni di vittime sacrificali e tali siamo stati. Classica serata scioperante in stile Jeff Green, abulico e svogliato il resto della banda...così, contro gli attuali Warriors, la partita si declina di gran carriera in "poco più che amichevole" al punto che pure gli ex Jermaine e Jordan se la sono spassata.
Vero che questi Warriors sono squadra valida e compatta, ma per i PO non so. Vedere Curry e le sue smorfie di dolore mentre il medico della squadra gli tocca il ginocchio non lascia intuire buoni presagi.
Legend
#10 Legend 2014-03-06 09:13
Grande partita di Chris Babb, nuovo idolo... :-)
Edo The Chief
#11 Edo The Chief 2014-03-06 09:31
Deciso passo indietro rispetto a Indiana, sensazione forte di essere entrati in campo come il tacchino in cucina..........molta confusione e difesa aperta a tutto...........
Finira' prima o poi!
Fish
+4 #12 Fish 2014-03-06 12:31
OT: richiesta mia a tutti i responsabili del sito: per cortesia, togliete dalla barra scorrevole in testa alla home page, quella foto di Pitino. Porta una sfiga immane. :D

Grazie.

Vostro Fish....
Michele Pulcini
#13 Michele Pulcini 2014-03-06 13:54
MERENDI !!!!!!

Ma non sarebbe stato preferibile M.L. Carr a Pitino?

Per poter usare i comenti agli articoli è necessaria la registrazione