Messaggi

Non sei identificato sul sito.

Ultimi Commenti

  • Billups
    dohan9 dohan9
    Ricordo con grande amarezza Billups, principalmente per quello ...

    Leggi tutto...

     
  • El hombre indestructible
    Andrea Del Vanga Andrea Del Vanga
    Curiosa la dichiarazione al media day di Faverani: sostiene che ...

    Leggi tutto...

     
  • FantaNBA 2014-2015
    Tropo Tropo
    Ciao, sto cercando un co.GM per la mia squadra di Fantabasket.

    Leggi tutto...

     
  • 2014-2015 Preview - Central Division
    rentboy81 rentboy81
    imho Mc Dermott ai bulls ci sta benissimo perche' puo' garantire ...

    Leggi tutto...

     
  • 2014-2015 Preview - Central Division
    moviolone moviolone
    CHICAGO BULLS L'intelligenza cestistica e la personalità ...

    Leggi tutto...

     
  • Billups
    Randa Randa
    ma prendere il passo dell'NBA non è così semplice ed è un ...

    Leggi tutto...

     
  • I am a Celtic and I come From ...
    gianci90 gianci90
    Username: Gianci90 Nome e Cognome: Andrea Incao Età: 24 Città ...

    Leggi tutto...

     
  • Billups
    maggiora maggiora
    Pitino e' indifendibile,anzi devo dire che quel nome l'ho ...

    Leggi tutto...

     
  • Billups
    Zio Trifoglio Zio Trifoglio
    Calma e gesso, ragas, diamogli tempo :-|

    Leggi tutto...

     
  • Billups
    Michele Pulcini Michele Pulcini
    Resta ovviamente tutta da verificare la possibilità di crescita ...

    Leggi tutto...

     
  • Billups
    greenpride greenpride
    La schizofrenia di Pitino ci ha privato di un allstar che ...

    Leggi tutto...

     
  • Media Day!
    Michele Pulcini Michele Pulcini
    Grandissima mossa di classe da parte dei Celtica che assumono ...

    Leggi tutto...

     
  • Media Day!
    Zio Trifoglio Zio Trifoglio
    Concordo, a questo prezzo è una scommessa ben presa.

    Leggi tutto...

     
  • Media Day!
    Andrea Del Vanga Andrea Del Vanga
    due anni per 3,7 milioni. Direi ottima firma.

    Leggi tutto...

     
  • Media Day!
    Legend Legend
    Appena ho visto che era a firma di Chinellato ho ...

    Leggi tutto...

     
  • Media Day!
    Theviolet01 Theviolet01
    E finalmente Evan Turner ha firmato.............

    Leggi tutto...

Passata la Summer League (vi consiglio di leggere l'articolo scritto da Michele su queste pagine, molto bello) è giunto il momento di guardare il nostro roster e di fare qualche considerazione.
Solo due cose riguardanti le partite svolte ad Orlando: Kelly Olynyk sembra pronto per fare un upgrade di livello; se Marcus Smart migliorasse un pelo al tiro ... Mamma mia! Secondo me questo è davvero forte.

La prima cosa che mi salta agli occhi del roster assemblato da Danny Ainge è il gran numero di guardie che abbiamo: una decina sono parecchie per coprire i due spot da PG e SG, anche se Chris Johnson (915.243 $), Chris Babb (816,482 $) e Keith Bogans (5,285,817 $) hanno contratti non garantiti. Sicuramente c'è sotto qualcosa, anche se in questo momento non mi è così chiaro.Marcus Smart Summer League

Il gran numero di guardie fa pensare che, forse, una permanenza della nostra stella Rajon non sia così scontata come avevo scritto nei miei precedenti articoli (pur sperando ardentemente che Rondo continui la sua carriera con noi).
Sto cominciando ad aprire gli occhi anche sull'evenienza che ci vede senza di lui: ricevere qualche buon giovane e/o qualche buona scelta per gli anni venturi potrebbe aiutare a superare la separazione dal #9, anche se vedrei andare via uno dei miei giocatori preferiti.
Parlando di Rajon Rondo, ricordiamo che nel 2009 ha firmato un rinnovo quinquennale a circa 13 milioni l'anno e che quindi, fra un anno circa (poco meno in verità), il giocatore potrà testare il mercato della free agency. Molte squadre avrebbero l'opportunità di firmarlo, le contenders soprattutto, perchè grazie a Rondo sicuramente una squadra si evolverebbe ad un livello superiore. Nonostante tutto io spero che rifirmi con noi perchè è il simbolo della squadra (oltre ad essere un giocatore di indubbio valore).

AveryDwyane
Sempre restando sulle guardie, con l'arrivo di Evan Turner si apre un duello per il posto con Avery Bradley che ci consente di adottare differenti stili di pallacanestro: più offensivo il primo con Evan e più difensivo con Avery, che ha mostrato di essere un buonissimo difensore. Il giocatore arrivato dai Pacers potrebbe anche giocarsi il posto con il nostro #8, Jeff Green. In questo caso bisognerebbe vedere chi finirebbe al limite delle rotazioni per quel ruolo: ricordiamoci che fra i nostri abbiamo ancora Gerald Wallace, che a differenza di Bogans ha un contratto garantito che gli porterà in tasca 20 milioni di dollari in due anni. 
Sono comunque contento dell'aggiunta di Turner perchè arriva a Boston un buon giocatore e ci consente di avere una (altra) minaccia dal nostro reparto “piccoli”.

Avery tra le altre cose ha rinnovato il contratto, andando a firmare per 32 milioni per 4 anni. Ottimo rinnovo: ho sentito dei giudizi un poco scettici sulla cifra, però io confido nei miglioramenti che il giocatore ha fatto e che (penso) farà, sottolineando anche che questi soldi mi sembrano meritati da Bradley.

Bisognerà anche capire cosa potrà succedere a Keith Bogans: il giocatore ha un contratto non garantito che gli farebbe guadagnare circa 10 milioni di dollari nelle prossime due stagioni. L'anno scorso non ha praticamente messo piede in campo, ed essendo arrivato da noi per "far quadrare i conti" nella trade con i Nets per Pierce e Garnett mi viene da pensare che stia solo aspettando di essere tradato.

 

Sono felice per la conferma di Flip, Phil Pressey. Il contratto per questa stagione è garantito, poco più di 800.000 dollari fanno di lui una buona riserva andando ad analizzare il rapporto qualità/prezzo.

Il nostro reparto lunghi non ha i numeri visti prima per i piccoli, anche se diciamo che qui le alternative non mancano. Al roster si aggiunto Tyler Zeller (1,703,760 $ con team option per la prossima stagione), arrivato da Cleveland. Vorrei porre l'attenzione di tutti sui nostri buoni Jared Sullinger e Kelly Olynyk, che con contratti tutto sommato leggeri essendo ancora quelli da rookie (1,4 M$ il primo, 2 M$ il secondo). Non dimentichiamo che abbiamo ancora Brandon Bass nelle nostre file: l'anno scorso ha giocato tutte le 82 partite, ha il contratto in scadenza e potrebbe, a metà stagione, essere scambiato per arrivare in una contender che ha bisogno di un giocatore già "pronto": non finirà fuori dalle rotazione, sia per le sue qualità che per questo motivo, visto che nel caso di trade bisognerebbe metterlo in mostra per poter ricavare qualcosa di più.

I rumors di mercato che ho letto su di noi dicono che potrebbe arrivare da noi un altro dei giocatori che mi piacciono parecchio: Greg Monroe. OlynykATNOttimo giocatore, ma a Detroit la situazione non sembra molto rosea, visto che il gioco in trio con Drummond e Smith non ha dato i risultati sperati. L'indiziato per andare via dei tre è Monroe, visto che Drummond potenzialmente potrebbe essere il prossimo franchise player di Detroit per i prossimi 10 anni e Smith è arrivato con un contratto importante da appena una stagione.
Un centro del genere potrebbe farci ben comodo, soprattutto se scambiato per qualche guardia e scelte: è una cosa molto remota, davvero difficile da realizzare, ma se Detroit scegliesse di passare per una S&T avremo un buon pacchetto da offrire.

Concludo con poche parole sulla situazione Kevin Love: il giocatore purtroppo non credo possa arrivare da noi, visto che secondo me l'unica possibilità prevederebbe una partenza di Rondo e ciò non porterebbe particolari migliorie in nessuna delle due squadre coinvolte nella trade. Se devo scommettere il mio solito euro, io credo che il #42 andrà a Cleveland. Do per certo che non rimanga a Minnesota, e Cleveland può essere il contesto ideale per una squadra che punta a vincere da subito. Non so se potremo essere ancora d'aiuto a Cleveland per facilitare l'operazione, visto che già abbiamo preso Tyler Zeller e la loro scelta 2016 poche settimane fa, ma se le cose potrebbero portarci qualche vantaggio allora la situazione andrebbe almeno presa in considerazione.

Manca ancora molto alla fine del mercato e credo che tutti da qui in avanti faremo le nostre fantatrade cercando di far quadrare il famoso cerchio per portare i nostri preferiti a Boston, ma poi alla fine di tutto rimarranno soltanto le mosse operate dal buon Danny. Non è uno sprovveduto, anzi, a me piace molto. Non ho la presunzione di giudicare il lavoro svolto fino ad ora, ma se devo dare la mia opinione io sto con lui, sono soddisfatto ma soprattutto sono fiducioso su di lui per il nostro futuro.

Per la stagione che verrà io non vedo grossi fuochi d'artificio per noi: il roster può cambiare ancora molto è vero, ma secondo me è più facile che la situazione non cambi troppo dall' annata appena trascorsa. Meno del 50% di vittorie (35/37, se devo sbilanciarmi), niente playoff e scelta alta in lottery.


PS. Vi rimando a seguire i vari Rumoristi e gli altri articoli pubblicati in questi giorni dai ragazzi del sito. Sono degli scritti molto precisi, dettagliati e belli da leggere.
Vi saluto, sperando che il mio cammino da “rookie del sito” possa portarmi fino a quei livelli di cui ho parlato prima.

Commenti   

piero
#301 piero 2014-08-27 14:46
Citazione Legend:
... dove c’è peso manca l’altezza, dove c’è l’altezza manca il peso.

Dove ci sono altezza e peso c'è solo un contratto :-* e manca il basket
Zio Trifoglio
+1 #302 Zio Trifoglio 2014-08-27 15:35
per me oggi siamo da 35W

troppo pessimista?
cipriani
#303 cipriani 2014-08-27 15:36
nn mi piace il roster ipotetico 2015/16...

boh...il nome forte è millsap ma con sully c'entra poco... poi Gerald Green, DA Jordan, mo williams.. no, nn mi piace la squadra, anche perché l'età dei giocatori sarebbe un po avanzata.

spererei in qualcsa di più attraente per il ns futuro...
Michele Pulcini
#304 Michele Pulcini 2014-08-27 15:46
Citazione piero:
• Philadelphia trades a first round pick (2013-15 lottery protected) to Miami in exchange for the rights to Arnett Moultrie. If Philadelphia does not make the playoffs in each of those three years, Miami will receive their second round picks in 2015 and 2016. This pick was conveyed to Boston in the Jordan Crawford/Marshon Brooks trade.

From DraftExpress.com http://www.draftexpress.com#ixzz3BazPJ0EP
http://www.draftexpress.com


I Sixers sono proprietari di ben tre seconde scelte 2015: esattamente quelle di Orlando (immagino molto buona), NO (di medio livello) e GS (proiettabile verso la fine).

Noi avremo la loro prima 2015 se fosse dalla 15 in poi (tiferò tutto l'anno per loro ;-) ), altrimenti ci daranno la loro seconda scelta 2015 E 2016.

Al momento ignoro quale abbiano girato a OKC, quella di Orlando sarebbe un bell'affare per Thabeet.
Legend
+2 #305 Legend 2014-08-27 16:50
Piero, come faceva notare Luca qualche giorno fa, il salario minimo del roster deve raggiungere almeno i 57 milioni e la zona luxury arriva a 77 milioni. Con la firma di Turner i Celtics dovrebbero essere tra i 67 ed i 69 milioni, quindi teoricamente ci sarebbe ancora tutto lo spazio salariale per arrivare a qualche “big” senza sforare il fatidico tetto e rischiare la “repeat offense” (io preferisco la “motion offense”)…

Ecco perché il vecchio concetto di “Wallace ci costa troppo, quei soldi potremmo darli ad uno più forte” va un po’ rivisto secondo quest’ottica.

E’ chiaro che nel momento in cui hai un “purosangue” (come noi nel 2008) è tassativo non avere zavorre attaccate alla sella, ma finchè non sei da corsa la zavorra può persino tornare utile nel momento in cui è rappresentata da contratti in scadenza (anche se non è più utile come in passato).
maggiora
#306 maggiora 2014-08-27 19:52
Citazione bobcorsari:
su bleacherreport ( bleacherreport.com/articles/2176185-rebuilding-the-boston-celtics-ideal-roster-around-rajon-rondo ) si ipotizza il roster del futuro (2015/16) per i Celtics.

riassumendo in modo estremo Rondo rimarrebbe, Smart in partenza, Bass e Green verso l'addio. i 12 del roster vengono così ipotizzato (e motivati con diversi ragionamenti):
- PG Rondo, Mo Williams, Pressey
- SG Bradley, Young
- SF Gerald Green, Dorell Wrigh
- PF Milsapp, Sullinger
- C De Andre Jordan, Olynyk, Faverani

lo so, questo è fanta-fanta basket!


Mancano 2 mesi all'inizio della stagione 2014-15 e gia si pensa a quella dopo? Come se nell'Nba

di oggidi non sapessimo che le cose possono cambiare da un mese all'altro,o addirittura da

una settimana all'altra(vedi LBJ-Cavs). Va bene che gli addetti ai lavori anche in periodi di

calma piatta come questo qualcosa devono scrivere,pero' qui mi sembra che si esageri parecchio.
bobcorsari
#307 bobcorsari 2014-08-28 09:42
Citazione maggiora:


Mancano 2 mesi all'inizio della stagione 2014-15 e gia si pensa a quella dopo? .


ma lo so. l'ho pubblicato a livello di curiosità. in ogni caso, considera che io ho dei forti dubbi che il nostro roster sia quello definitivo... non mi aspetto grossi colpi di mercato, giusto un riassetto con riduzione dei giocatori
piero
+1 #308 piero 2014-08-28 11:05
Citazione Legend:
Piero, come faceva notare Luca qualche giorno fa, il salario minimo del roster deve raggiungere almeno i 57 milioni e la zona luxury arriva a 77 milioni. Con la firma di Turner i Celtics dovrebbero essere tra i 67 ed i 69 milioni, quindi teoricamente ci sarebbe ancora tutto lo spazio salariale per arrivare a qualche “big” senza sforare il fatidico tetto e rischiare la “repeat offense” (io preferisco la “motion offense”)…


Luca lo ricorda, tu lo sottolinei... io non capisco perchè mi tiri in ballo :-) ma già chi siamo "tanghiamo" (anche se io preferisco il tanga al tango).
Ci sono 8-10/mln di spazio per arrivare ad un "big": ma quale big? Con quei soldi li ed i prezzi che girano in NBA ti danno un inserviente che "di solito non pulisce il water" (cit. pubblicitaria degli anni '80). Senza andare lontano guardiamo il nostro roster e vediamo chi ha contratti in quel range: Bass, Thornton, Green, Wallace. Nessuno di questi, in carriera, ha mai fatto fare un salto di qualità alla propria squadra e quello che ci è arrivato più vicino è stato Wallace che è il peggior contratto che abbiamo. Il migliore fra questi è anche il giocatore che ha maggiormente deluso l'anno scorso (Green) e che, forte della sua opzione, se quest'anno giocherà bene chiederà un appuntamento col ragioniere, viceversa si terrà stretti i suoi 9,2/mln anche l'anno prossimo come ha fatto l'Anthony sbagliato lo scorso giugno. Thornton è il "proseguimento della MLE" e pagandogli 8,7/mln quest'anno abbiamo la possibilità di scambiarlo (!) e ci abbiamo guadagnato un prima scelta ed un centro da rotazione... Visto che Phila quest'anno si appresta a battere il record negativo in RS e Cleveland veleggerà verso uno dei primi 5 record stiamo parlando di una scelta 25-30 contro un paio 31-35 che avevamo preso caricandoci il fardello dell'Anthony sbagliato per un paio di anni. Sono entrambe mosse logiche e ragionevoli ma altresì onerose per le casse biancoverdi.
E finalmente parliamo di cassa: ma siamo proprio sicuri che sfiorare la soglia della luxury sia la miglior cosa da fare? L'anno scorso per star sotto se ben ricordo abbiamo dovuto sbolognare il brasiliano e giocare col bilancino facendo il conto dei centesimi. Questi contratti in scadenza tipo l'Anthony sbagliato, Thornton e tutti gli altri che sono già scaduti sono effettivamente utili nel nuovo mercato NBA? Non da oggi mi pongo questa domanda e se guardiamo l'ultimo mercato vediamo che di scambi per contratti in scadenza non ce ne sono più stati come ce n'erano in passato.
Bisogna spendere il 90% del cap? ok è una delle regole da rispettare e va rispettata ma tra i 57 ed i 77/mln ce ne sono 20 che nessuno ti obbliga a spendere e noi non abbiamo il braccino corto per cui i nostri 10-15 li buttiamo sul tavolo per cosa? Scelte oltre la 25 ed un centro da rotazione? Se fossero soldi miei ci penserei 3 volte.

Citazione Legend:

Ecco perché il vecchio concetto di “Wallace ci costa troppo, quei soldi potremmo darli ad uno più forte” va un po’ rivisto secondo quest’ottica.


Questo non è un concetto bensì un'ovvietà disarmante che non tiene conto del background ovvero della genesi a monte del contratto di Wallace e del perchè noi ce l'abbiamo a roster in questo momento.
Questo "concetto" non va rivisto bensì spiegato a chi lo ha enunciato, facendogli comprendere l'errore o la superficialità che sta alla sua base.

Citazione Legend:

E’ chiaro che nel momento in cui hai un “purosangue” (come noi nel 2008) è tassativo non avere zavorre attaccate alla sella, ma finchè non sei da corsa la zavorra può persino tornare utile nel momento in cui è rappresentata da contratti in scadenza (anche se non è più utile come in passato).


Appurato che i contratti in scadenza non sono più utili come lo erano in passato mi sembra che tu oggi gli attribuisci ancora un valore superiore a quello che, ad esempio, gli attribuisco io. Inoltre io (cfr. sopra) mi chiedo anche se è il caso di spendere questi soldi che potrebbero essere risparmiati perchè non valuto adeguato l'investimento anche "se non sei da corsa".
Facendo un parallelismo con la situazione italiana io taglierei le partecipate da 8.000 a 500 (1.000 è l'obiettivo del governo), tu ne terresti ancora 4.000. Questo mi sembra il tuo punto di vista, correggimi se mi sbaglio.
Legend
#309 Legend 2014-08-28 11:37
Citazione piero:
Luca lo ricorda, tu lo sottolinei... io non capisco perchè mi tiri in ballo


Solo perché avevi commentato “dove ci sono altezza e peso c’è solo un contratto e manca il basket”…

Inutile da parte tua sottolineare l’ovvietà delle mie considerazioni: se sono costretto a farle è evidente che ritengo che per qualcuno non siano così ovvie, e mi aspetterei che una persona brillante come te lo capisse.
Michele Pulcini
#310 Michele Pulcini 2014-08-28 11:47
Citazione:
Bisogna spendere il 90% del cap? ok è una delle regole da rispettare e va rispettata ma tra i 57 ed i 77/mln ce ne sono 20 che nessuno ti obbliga a spendere e noi non abbiamo il braccino corto per cui i nostri 10-15 li buttiamo sul tavolo per cosa? (Piero)
Piero, in linea di principio sarei anche d'accordo con le tue valutazioni al risparmio, poi però vado a verificare i numeri che girano per la lega e leggo che rispetto ai 57M$ sono solo in 5 ad avere cap room: ovviamente Phila, poi Utah, Orlando, Milwaukee e PHX.

Tolti i Suns (che rischiano di perdere Bledsoe per risparmiare), le altre quattro sono davvero anche le peggiori oltre che le più "saggie" finanziariamente.

Ora forse l'alternativa è tra essere pessimi e del tutto privi di una stella (come Rondo) dalla quale ripartire e rinviare ogni possibilità almeno a due stagioni, oppure spendere quella decina di milioni in più.
Legend
#311 Legend 2014-08-28 11:57
Citazione piero:
Facendo un parallelismo con la situazione italiana io taglierei le partecipate da 8.000 a 500 (1.000 è l'obiettivo del governo), tu ne terresti ancora 4.000. Questo mi sembra il tuo punto di vista, correggimi se mi sbaglio.


Sbagli, è un parallelismo improponibile in primo luogo perché la realtà economica dei Boston Celtics è in attivo dove la bilancia dei pagamenti in Italia è un disastro, in secondo luogo perché anche tagliando Wallace dovresti comunque corrispondergli il suo salario ed esso continuerebbe a contare sul cap. E se lo cedessi dovresti comunque prendere a bordo un contratto simile.

Grousbeck ritiene che Ainge faccia bene e lo autorizza ad andare 10 milioni oltre il minimo previsto dal CBA. Ainge va 10 milioni oltre il minimo perché ritiene di poter utilizzare Wallace o il suo salario in qualche modo, o semplicemente ha ritenuto che il parco di prime scelte ottenute nella trade con New Jersey in chiave futura valesse più del peso del giocatore sul cap in questo triennio. E che i contratti bassi di quei tre giocatori in futuro avranno un effetto calmiere sul monte salari dei Celtics del futuro.

Ainge fa bene? Fa male? Per conto mio finchè usa i soldi di Grousbeck e non va oltre la zona luxury, che stia a 60 milioni o che vada a 75 non cambia molto.

P.S. In Italia non taglierei 4.000 “partecipate” nè 7.500, taglierei quelle che non sono sane e favorirei quelle che sono redditizie.
cipriani
#312 cipriani 2014-08-28 13:09
se nn sbaglio siamo sopra il cap ma abbiamo contratti nn garantiti ( uno su tutti bogans) e quindi possiamo tagliare i giocatori in qualsiasi momento e scendere sotto il cap. ovvio che ainge spera di usare questi contratti in qualche trade per permettere a squadre sopra la luxury di risparmiare e per questo aver un qualche vantaggio.

l'importante è nn andare sopra la luxury soprattutto in questo momento in cu nn abbiamo nessun obiettivo di alto livello. riserviamoci di andarci quando saremo di nuovo contender (spero presto naturalmente).

poi molti contratti dei giocatori che nn spostano scadono quest'anno (bass, Thornton) e al massimo il 2016 (wallace e green). se abbiamo pazienza gia la prossima estate vedremo un primo assaggio di ainge, sia come firme che come tentativi di scambio di wallace che diventa un po piu appetibile.

una domanda sul il cap floor: ricordavo che in caso di mancato raggiungimento la differenza veniva conferita alla NBA che la spalmata tra le franchigie e nn tra i giocatori a roster di quella squadra..ma forse era nel CBA precedente..
Legend
#313 Legend 2014-08-28 14:17
Citazione cipriani:
se nn sbaglio siamo sopra il cap ma abbiamo contratti nn garantiti ( uno su tutti bogans) e quindi possiamo tagliare i giocatori in qualsiasi momento e scendere sotto il cap.


A quanto mi risulta siamo sopra il cap anche senza i contratti non garantiti e senza quello di Bogans. Anzi, con i non garantiti E Bogans dovremmo addirittura essere in luxury…


Citazione cipriani:
una domanda sul il cap floor: ricordavo che in caso di mancato raggiungimento la differenza veniva conferita alla NBA che la spalmata tra le franchigie e nn tra i giocatori a roster di quella squadra..ma forse era nel CBA precedente..


Citiamo il “guru di Michele Pulcini”, Larry Coon: “If a team doesn't meet its minimum payroll it is surcharged at the end of the season for the shortfall. That money is distributed among the players on that team”.

Per chi non mastica la lingua yankee, “Se una squadra non raggiunge il totale a libro paga minimo, viene multata a fine stagione per la differenza. Quel denaro viene distribuito tra i giocatori della squadra”.

Non ti so dire in base a che criterio, però…se dovessi tirare ad indovinare, sapendo come lavora l’NBA, direi in proporzione ai salari esistenti.
cipriani
#314 cipriani 2014-08-28 14:34
ah ok, mi ero sbagliato. su tutte e due le cose.
cmq ainge nn ci fara a ndare sopra la luxury con questi contratti..

sarebbe più bello ripartire in modo inverso al salario in modo da redistribuire i redditi..ma questo sarebbe troppo perfetto...
Michele Pulcini
#315 Michele Pulcini 2014-08-28 15:24
Citazione:
Non ti so dire in base a che criterio, però…se dovessi tirare ad indovinare, sapendo come lavora l’NBA, direi in proporzione ai salari esistenti. (Legend)
La situazione dei Sixers è incredibile: posto che sono circa 18 milioni sotto il famoso limite dei 57 e supponendo che ci siano 15 giocatori tra i quali dividere il tesoretto, oggi il più pagato è Jason Richardson (ultima partita giocata il 18/1/2013 .... keep getting these checks!) che prende 6,6M$, cioè il 17% circa del monte salari e, se riuscisse a non farsi cedere nel corso della stagione, potrebbe aggiungerne altri 3!!

Dopo di lui, ci crediate o no, il secondo più pagato è Mbah a Moutè con poco più di quattro milioni ... e poi vai a criticare Hinkie!
Legend
#316 Legend 2014-08-28 17:18
Citazione Michele Pulcini:
La situazione dei Sixers è incredibile: posto che sono circa 18 milioni sotto il famoso limite dei 57...


Miscredente! Pippo Trivulzio della Gazzetta ha detto che sono fortissimi, mica come quei Celtics! :)
piero
#317 piero 2014-08-28 17:40
Citazione Legend:

Solo perché avevi commentato “dove ci sono altezza e peso c’è solo un contratto e manca il basket”…


Il riferimento è all'Anthony sbagliato visto che tu avevi parlato degli altri centri dei Celtics.
piero
#318 piero 2014-08-28 17:50
Citazione Michele Pulcini:

Ora forse l'alternativa è tra essere pessimi e del tutto privi di una stella (come Rondo) dalla quale ripartire e rinviare ogni possibilità almeno a due stagioni, oppure spendere quella decina di milioni in più.


No Michele, il discorso non riguarda Rondo o nessun altro di preciso, è più un discorso strategico (non spendo soldi per andare oltre il cap) che, inesorabilmente, diventa tattico (non mi porto a casa l'Anthony sbagliato e non mi godo le 2 seconde scelte future di Phila) e finanziario (risparmio diversi milioni).
Il mio dubbio é che quei soldi spesi sia un investimento produttivo e non solo una spesa superflua alla luce del fatto che a lato delle scelte ti devi portare a casa anche dei contratti in scadenza che hanno un appeal diverso dal passato nel mercato NBA.
E' un ragionamento di strategia finanziaria che ha in primis dei risvolti economici e poi, eventualmente, delle ricadute sportive che riguardano le scelte ed i contratti in scadenza da scambiare
piero
#319 piero 2014-08-28 18:01
Citazione Legend:
[quote name="piero"]
Sbagli, è un parallelismo improponibile in primo luogo perché la realtà economica dei Boston Celtics è in attivo dove la bilancia dei pagamenti in Italia è un disastro, in secondo luogo perché anche tagliando Wallace dovresti comunque corrispondergli il suo salario ed esso continuerebbe a contare sul cap. E se lo cedessi dovresti comunque prendere a bordo un contratto simile.


No Fabio non ci siamo capiti.
E' piuttosto complicato ed il risultato sportivo è solo una conseguenza della strategia finanziaria che mi permetto di criticare costruttivamente. Ti invito, per brevità, a leggere la risposta che ho fornito a Michele.
Se volgiamo entrare in dettaglio Wallace e la trade con i Nets non c'entra niente con il discorso di stare sopra il cap in quanto eri obbligato a farlo perchè avevi ridefinito i tuoi obiettivi cedendo Pierce e KG.
Figlie di questa strategia sono le trades con Miami ed i Cavs per l'Anthony sbagliato e Thornton + tutto il resto (scelte e Zeller). Tutti questi soldi si potevano risparmiare o investire diversamente e se proprio ti interessava Zeller lo prendevi comunque perchè eri sotto il cap. Ainge ha preferito/scelto/è stato costretto (? dubito di questo ma non ne sono sicuro) a "comprare le scelte" portandosi a casa dei contratti in scadenza che potrebbero essere non asset ma soldi buttati via ed in quest'ultimo caso avresti speso ca. 15/mln x 3 scelte oltre la 25...
piero
#320 piero 2014-08-28 18:02
Citazione Legend:
Citazione cipriani:
se nn sbaglio siamo sopra il cap ma abbiamo contratti nn garantiti ( uno su tutti bogans) e quindi possiamo tagliare i giocatori in qualsiasi momento e scendere sotto il cap.


A quanto mi risulta siamo sopra il cap anche senza i contratti non garantiti e senza quello di Bogans. Anzi, con i non garantiti E Bogans dovremmo addirittura essere in luxury…


Corretto
Alessio
+3 #321 Alessio 2014-08-28 19:28
Piero: il fatto che nell'ultimo mercato i contratti in scadenza non siano stati utilizzati non vuol dire che non vadano più di moda ma, semplicemente, che nessuna squadra che sta rifondando ha una stella sui 30 anni da cedere (come erano Allen e Garnett a suo tempo). Gli unici sarebbero potuti essere i knicks ma è evidente che a New York una cosa del genere non si può fare. Ma se avessero deciso di farlo stai certo che i contratti in scadenza avrebbero fatto molta gola a New York. Anche perché con qualcosa questi contratti li devi pareggiare (a meno che tu non sia sotto il cap) e cosa meglio di un oneroso contratto in scadenza di un giocatore mediocre? Minnesota, invece, non era nella situazione del 2007: all'epoca era una squadra disastrosa e senza futuro, quella di oggi è una squadra giovane che se crescesse bene potrebbe avere anche ambizioni almeno di playoff. Quindi è ovvio che, per Love, hanno preferito portarsi a casa, oltre alle "scelte" (Wiggins e Bennet), anche un contrattone che porti vittorie (Young), piuttosto che uno che porti sconfitte (Wallace).
Sull'altro punto, Piero, non ho capito: tu sostieni che preferiresti vedere i celtics spendere una dozzina di milioni in meno invece che avere le scelte di phila, miami e Cleveland? Oppure sostieni che avremmo dovuto spendere quei soldi per far arrivare qualcuno che "sposta"?
Perché se è il primo caso ti darei ragione se fossi il cassiere dei celtics ma, da tifoso, sono decisamente contento che Ainge non ti dia retta. Nel secondo invece direi proprio che stai sbagliando perché con i 12 milioni in meno di Thornton e Anthony saremmo comunque a ridosso del cap (tagliando tutti i non garantiti saremmo sotto di circa 5 miloni, 12 senza la firma di Bradley), quindi non avremmo lo spazio per far venir nessun buon giocatore. E se vuoi far venire giocatori stando sopra il cap hai bisogno di contratti per valore simile. Quindi ecco che i contratti di Thornton e Anthony continuano a poter servire. Le operazioni di Ainge costano ai celtics 12 milioni per un anno ma, nel peggior scenario ti portano 4 scelte (per quanto di valore non eccelso), nello scenario migliore ti danno anche la benzina (i contratti) per fare scambi sopra il cap.
Legend
#322 Legend 2014-08-28 20:30
Citazione piero:
E' piuttosto complicato ed il risultato sportivo è solo una conseguenza della strategia finanziaria. ...


Affermazione limitativa: il risultato sportivo è figlio di una strategia finanziaria ma anche di scelte tecniche.

Limitare tutto ad una analisi economica è come se ti chiedessero chi è stato Larry Bird e tu rispondessi "uno che ai Cetics ha preso 23 milioni di dollari".


Citazione piero:
Tutti questi soldi si potevano risparmiare o investire diversamente e se proprio ti interessava Zeller lo prendevi comunque perchè eri sotto il cap.


Di cosa stiamo parlando, scusa? Zeller un anno fa i Cavs non te lo davano gratis perché erano in ricostruzione e gli serviva. Te l’hanno regalato nel momento in cui gli serviva spazio salariale per prendere James e quindi gli faceva comodo la tua TPE…


Citazione piero:
…portandosi a casa dei contratti in scadenza che potrebbero essere non asset ma soldi buttati via ed in quest'ultimo caso avresti speso ca. 15/mln x 3 scelte oltre la 25...


Forse sarà ovvio anche questo, ma mi sento di ripeterlo perché continui a battere lo stesso chiodo storto: Ainge ha un BUDGET approvato da Grousbeck e Pagliuca ed un certo periodo di tempo per arrivare ai risultati prima che la proprietà lo consideri incapace di ottenerli. Nella prima “tornata” ha superato le aspettative dei suoi datori di lavoro, adesso ha iniziato il secondo e quelli che tu chiami “soldi buttati” per lui sono un percorso per arrivare allo status di “contender”.

Poteva fare altre scelte? Certo, ma Anthony o Humphries o Bayless sono solo dei MEZZI per arrivare ad una situazione che per chiunque non sia parte dello staff dei Celtics è difficilmente comprensibile. A meno che nel 2004 non fossimo tutti certi che tre anni dopo Ainge avrebbe preso Garnett, Allen, Posey, Cassell e P.J. Brown.
greenpride
#323 greenpride 2014-08-28 23:53
Citazione Alessio:
Piero: il fatto che nell'ultimo mercato i contratti in scadenza non siano stati utilizzati non vuol dire che non vadano più di moda ma, semplicemente, che nessuna squadra che sta rifondando ha una stella sui 30 anni da cedere (come erano Allen e Garnett a suo tempo). Gli unici sarebbero potuti essere i knicks ma è evidente che a New York una cosa del genere non si può fare. Ma se avessero deciso di farlo stai certo che i contratti in scadenza avrebbero fatto molta gola a New York. Anche perché con qualcosa questi contratti li devi pareggiare (a meno che tu non sia sotto il cap) e cosa meglio di un oneroso contratto in scadenza di un giocatore mediocre? Minnesota, invece, non era nella situazione del 2007: all'epoca era una squadra disastrosa e senza futuro, quella di oggi è una squadra giovane che se crescesse bene potrebbe avere anche ambizioni almeno di playoff. Quindi è ovvio che, per Love, hanno preferito portarsi a casa, oltre alle "scelte" (Wiggins e Bennet), anche un contrattone che porti vittorie (Young), piuttosto che uno che porti sconfitte (Wallace).
Sull'altro punto, Piero, non ho capito: tu sostieni che preferiresti vedere i celtics spendere una dozzina di milioni in meno invece che avere le scelte di phila, miami e Cleveland? Oppure sostieni che avremmo dovuto spendere quei soldi per far arrivare qualcuno che "sposta"?
Perché se è il primo caso ti darei ragione se fossi il cassiere dei celtics ma, da tifoso, sono decisamente contento che Ainge non ti dia retta. Nel secondo invece direi proprio che stai sbagliando perché con i 12 milioni in meno di Thornton e Anthony saremmo comunque a ridosso del cap (tagliando tutti i non garantiti saremmo sotto di circa 5 miloni, 12 senza la firma di Bradley), quindi non avremmo lo spazio per far venir nessun buon giocatore. E se vuoi far venire giocatori stando sopra il cap hai bisogno di contratti per valore simile. Quindi ecco che i contratti di Thornton e Anthony continuano a poter servire. Le operazioni di Ainge costano ai celtics 12 milioni per un anno ma, nel peggior scenario ti portano 4 scelte (per quanto di valore non eccelso), nello scenario migliore ti danno anche la benzina (i contratti) per fare scambi sopra il cap.


Ottima analisi, può essere che a posteriori, il ritorno della cessione di Crawford sia poco interessante (vista oggi la strategia di Phila), ma non dimenticherei che un anno fa in questo periodo pensavamo che Crawford fosse un fardello inutile.

Tutt'altra storia quella della TPE; Zeller ed una prima scelta anche fosse la 30, ed un contratto in scadenza è un ottimo utilizzo della TPE e coincido sul punto che i contratti in scadenza possono tornare utili soprattutto in uno scenario di CAP crescente, e maggiori necessità per alcune franchigie di creare maggiore spazio salariale per permettere offerte crescenti ai FA.

Poi sotto il CAP ci andremo comunque e con tanti contratti in scadenza, come giustamente diceva Alessio, hai anche maggiori possibilità di manovra con le S&T, quindi stando nel limite della Luxury Zone evitando di diventare Repeat Offender è molto meglio avere un monte salari più alto (se la proprietà è d'accordo).

Come al solito non vuol dire che Ainge farà necessariamente S&T o scambierà contratti in scadenza, ma che, se ci fosse l'opportunità, Ainge avrebbe le cartucce, cosa che senza i contratti (tipo Thornton o Wallace) non potresti fare.
vagabond
#324 vagabond 2014-08-29 10:34
Da segnarsi il 10 settembre: è la data dalla quale sarà possibile scambiare Thornton in trade-multiple. Ho la sensazione che Bogans sia ancora lì per questo motivo...
cipriani
#325 cipriani 2014-08-29 11:45
ognuna delle ipotesi ha diritto di cittadinanza, ma non mi sembra una buona strategia accapparrarsi un buon giocatore con il salary cap e ingolfarsi il cap senza sapere cosa fare di rondo.
x me è meglio aspettare il 2015 e vedre come va questa stagioen e quanto chiede il ns nr 9. xke se chiede la luna e nn siamo convinti saremo costretti a nn firmarlo e ripartire completamente. se invece procediamo con al firma avremo anche il parco FA 2015 che sono molto buoni e potremmo accoppiare uno o due giocatori interessanti. nn dico di fare come miami con i big 3 xke lo spazio nn è cosi ampio, anche se forse potremmo averlo se cediamo qualche giovine di buone speranze per far spazio.
ho guardato un po velocemente il roster quindi chiedo perdono. nel 2015, se nn confermeremo faverani e i 3 carneadi da 900.000 euro avremmo 27 mln impegnati. se rondo firma a 20 mln arriviamo a 47 mln con 9 giocatori a roster. con qualche rookie arriviamo a circa 52. potremmo avere 20+ mln da investire in 2 giocatori. se poi riusciamo a fare un s&t con wallace arriviamo a 30. se poi green opta per free agency scarichiamo altri 9 mln...
e nel 2015 ci sono buonissimi giocatori che potremmo cacciare e che potrebbero cambiare sqaudra (hibbert, gasol, al Jefferson su tutti).
nn mi sembra prospettiva cosi' terribile. abbiamo preferito spostare l'orizzonte al 2015 per giocarci tutte le cartucce in quell'estate quando alcuni ns brutti contratti sono scaduti o con un solo anno e quindi più appetibili.
invece che mettere una toppa con la firma di un solo buon giocatore che nn sposta l'esito dell stagione quet'anno.
poi ripeto sono punti di vista.
Legend
#326 Legend 2014-08-29 13:21
Sai, se fossi Ainge e mi capitasse l'occasione per arrivare ad uno che "cambia" le cose, non mi preoccuperei di ingolfare il cap.

Grousbeck aveva dichiarato che di offerte ce n'erano state ma nessuna poteva portare a Boston giocatori che fanno la differenza, ed allora hanno preferito stare tranquilli.

Quello che possiamo dedurre da quanto abbiamo visto è solo che i Celtics continuano a stare sotto la zona luxury in attesa di tempi migliori. La partenza di Humphries è stata bilanciata dall'arrivo di Zeller a costi decisamente più contenuti e ci ha consentito di rifirmare Bradley... l'arrivo di Turner è una mezza scommessa per aspetti "extrasportivi" ma non si può dimenticare che è una seconda scelta assoluta e che prima della trade ai Pacers segnava 17 punti a partita e catturava 6 rimbalzi.

Considerando che anche Olynyk e Sullinger hanno altri dodici mesi di esperienza in più, la maggior profondità e l'energia portate da Smart, la conferma di Green e Bass, i Celtics dovrebbero essere più forti, ma sicuramente non ancora una squadra da playoffs a meno che Rondo non ritorni quello pre-infortunio e Bradley non esploda definitivamente.

Possiamo continuare a discutere se la trade di Pierce e Garnett sia stata giusta o meno: come tifosi sicuramente no, come analisti decisamente di più. Ma è innegabile che se oggi ci trovassimo con un Pierce free agent e con un Garnett ormai al lumicino pagato 12 milioni (più di Wallace, quest'anno) e tre prime scelte in meno la situazione sarebbe persino più buia.
piero
#327 piero 2014-08-29 13:35
Citazione Legend:
Citazione piero:
E' piuttosto complicato ed il risultato sportivo è solo una conseguenza della strategia finanziaria. ...


Affermazione limitativa: il risultato sportivo è figlio di una strategia finanziaria ma anche di scelte tecniche.

Limitare tutto ad una analisi economica è come se ti chiedessero chi è stato Larry Bird e tu rispondessi "uno che ai Cetics ha preso 23 milioni di dollari".


Il tango non mi spaventa e se vuoi continuare a leggere (superficialmente) ciò che scrivo ed interpretarlo a tuo uso e consumo come hai già (troppo spesso) fatto continua pure sulla tua strada.

Mi ero premurato di scrivere che:
Citazione piero:
Ti invito, per brevità, a leggere la risposta che ho fornito a Michele.

E' evidente che non lo hai fatto altrimenti avresti letto:
Citazione piero:
... il discorso non riguarda Rondo o nessun altro di preciso, è più un discorso strategico (non spendo soldi per andare oltre il cap) che, inesorabilmente, diventa tattico (non mi porto a casa l'Anthony sbagliato e non mi godo le 2 seconde scelte future di Phila) e finanziario (risparmio diversi milioni).
Il mio dubbio é che quei soldi spesi sia un investimento produttivo e non solo una spesa superflua alla luce del fatto che a lato delle scelte ti devi portare a casa anche dei contratti in scadenza che hanno un appeal diverso dal passato nel mercato NBA.
E' un ragionamento di strategia finanziaria che ha in primis dei risvolti economici e poi, eventualmente, delle ricadute sportive che riguardano le scelte ed i contratti in scadenza da scambiare


Ne converrai che se avessi fatto ciò che ti avevo chiesto non avresti scritto ciò che hai scritto.
Legend
#328 Legend 2014-08-29 13:49
A me piace parlare di basket, e mi piaceva farlo con te.

Siccome preferisci andare su un sentiero personale con accuse di ovvietà, di superficialità e quant'altro, mi dispiace ma su quello ti lascio da solo.
piero
+1 #329 piero 2014-08-29 14:03
Citazione Legend:

Forse sarà ovvio anche questo, ma mi sento di ripeterlo perché continui a battere lo stesso chiodo storto: Ainge ha un BUDGET approvato da Grousbeck e Pagliuca ed un certo periodo di tempo per arrivare ai risultati prima che la proprietà lo consideri incapace di ottenerli. Nella prima “tornata” ha superato le aspettative dei suoi datori di lavoro, adesso ha iniziato il secondo e quelli che tu chiami “soldi buttati” per lui sono un percorso per arrivare allo status di “contender”.


Si, è piuttosto ovvio.
Non voglio farti una lezione su bdgt fcst cf pbt ed altri concetti di bilancio utilizzati in matematica finanziaria però una cosa semplice semplice ci tengo a precisarla: un budget di spesa è un tetto/obiettivo (visto nei 2 sensi opposti) che è utile fissare per avere una proiezione economica (e finanziaria) ed il fatto che lo si fissi non significa che ogni spesa è automaticamente giustificata se preventivata (cioè oggetto di bdgt), anche nel caso in cui sia aderente all'obiettivo da raggiungere attraverso quella spesa.
Provo a fare un esempio:
fra un'ora parto per l'ultimo weekend al mare (è vero) e metto in budget i soldi per il carburante, il telepass, il cibo, le bevande, le donnacce (no questo lo tolgo perchè ci vado con la famiglia che conosci e ti saluta), le consumazioni al bar, l'ingresso a Marineland.
L'obiettivo di questo weekend è il divertirsi con la famiglia e le spese preventivate sono tutte in linea con l'obiettivo.
Se domani ci divertiamo in spiaggia e decidiamo di farlo anche il giorno dopo, vuol dire che risparmieremo i soldi dell'ingresso al parco divertimenti.
L'obiettivo è ugualmente raggiunto e mi trovo dei soldi in più in tasca :lol:
Destinare questi soldi risparmiati per altre spese potrebbe (ed anzi probabilmente lo è) essere ultroneo in quanto l'obiettivo è già stato raggiunto (e monitorato attraverso un'attenta e puntuale gestione).
Prendere quei 100 € potenzialmente risparmiati e farsi 2 dozzine di ostriche alle 4 del pomeriggio di domenica prima di mettersi in auto per tornare a casa è, inequivocabilmente, "buttare via i soldi" e trovo giusto che il Padreterno te lo ricordi mentre di arriva una colica :-x tra le "Gorges de Saorge" sulla strada del Col di tenda :lol:
Ciò non per mettere in dubbio l'operato di Ainge (lui è un GM di un team NBA, io un povero cretino malato di cancro) ma perchè pormi dei dubbi su temi che mi interessano mi fa stare meglio e mi fa sentire vivo quanto un bel weekend al mare.
piero
#330 piero 2014-08-29 14:17
Citazione Alessio:

Sull'altro punto, Piero, non ho capito: tu sostieni che preferiresti vedere i celtics spendere una dozzina di milioni in meno invece che avere le scelte di phila, miami e Cleveland? Oppure sostieni che avremmo dovuto spendere quei soldi per far arrivare qualcuno che "sposta"?


Mi interrogo sul fatto se quei soldi (=investimento) può dare dei frutti all'altezza dell'investimento, tutto lì.
Semplificando al massimo mi domando se quei soldi valgono le contropartite (scelte e giocatori) alla luce del mercato che le norme del CBA ha determinato.
Semplificando al massimo mi chiedo se valga la pena di stare sopra il cap e magari anche un pochino sotto (ma li bisognerebbe fare i farmacisti) investendo dei soldi che potrebbero non generare i frutti preventivati.
Come ho già detto si tratta di una riflessione sulla strategia (sopra o sotto il cap?) e non sulla tattica (prendo contratti in scadenza e scelte? un giocatore valido da inserire in rotazione? ecc.)
giuseppe61
+3 #331 giuseppe61 2014-08-29 14:23
dal momento che nella sezione dedicata all'uscita di Leonardo Ancilli non trovo lo spazio per i commenti, esprimo qui il mio dispiacere per questa decisione presa da uno dei commentatori "istituzionali" che, a mio giudizio, sapeva esprimere opinioni particolarmente articolate e intellettualmente libere, oltre che competenti al pari degli altri componenti la redazione, sulle vicende relative alla nostra grande squadra di basket. Spero comunque che Leonardo continuerà a commentare anche come semplice utente gli argomenti proposti.
piero
#332 piero 2014-08-29 14:27
Citazione Legend:
A me piace parlare di basket, e mi piaceva farlo con te.

Siccome preferisci andare su un sentiero personale con accuse di ovvietà, di superficialità e quant'altro, mi dispiace ma su quello ti lascio da solo.


Come vuoi amico, se invece di riconoscere i tuoi errori preferisci interrompere il dialogo è una scelta che comprendo, non la condivido ma la comprendo.
Ogni volta che vorrai confrontarti con me sai che mi troverai pronto a discutere argomentando e mai disposto a fare sconti.
Legend
+2 #333 Legend 2014-08-29 14:30
Citazione giuseppe61:
dal momento che nella sezione dedicata all'uscita di Leonardo Ancilli...


Giuseppe, i commenti sono stati "spenti" volutamente. Abbiamo trovato giusto mettere al corrente i lettori ed allo stesso tempo abbiamo voluto ringraziare Leonardo, ma è giusto anche rispettare il suo desiderio di non leggere commenti sull'argomento.

Vi chiediamo di lasciarli da parte anche se - come il tuo - sono condivisi da tutti noi.

Grazie.
piero
#334 piero 2014-08-29 14:36
Avrei voluto commentare l'arrivederci di Leo sulla notizia ma non riesco a farlo per cui mi ritaglio questo spazio.
Ci conosciamo per via dei Celtics da una decina d'anni (mailing list d'antant) e ne ho sempre apprezzato l'argume e la sagacia oltre all'impegno che è sotto gli occhi di tutti.
Avrà compiuto la sua scelta per dei motivi più che validi che non mi interessa conoscere in quanto, conoscendolo ed apprezzandolo, non mi interessa indagarli tantomeno giudicarli.
Mi torna in mente un altro addio al sito (non questo) di un altro ragazzo a cui purtroppo oggi si può scrivere solo con le preghiere.
Grazie di tutto Leo
Legend
#335 Legend 2014-08-29 14:39
Citazione piero:
...se invece di riconoscere i tuoi errori preferisci interrompere il dialogo è una scelta che comprendo, non la condivido ma la comprendo.
Ogni volta che vorrai confrontarti con me sai che mi troverai pronto a discutere argomentando e mai disposto a fare sconti.


Non è una questione di sconti o di riconoscere errori, mi conosci abbastanza per sapere che - come è già accaduto in passato - sono anche disposto a farmi dare dell'ovvio e del superficiale, se ti "fa sentire vivo e ti fa stare meglio".

Solo che se parliamo di basket, magari con un po' di "good natured ribbing" a me sta bene, se devi invece fare dimostrazioni di celodurismo, mi dispiace ma non credo che abbia molto a che fare con il basket. Anche se ti fa stare meglio.

P.S. Tutto il pistolottone che hai scritto su obiettivi e risparmi era riassunto nel mio commento di ieri alle 20:30 quando scrivevo: "Poteva fare altre scelte? Certo, ma Anthony o Humphries o Bayless sono solo dei MEZZI per arrivare ad una situazione che per chiunque non sia parte dello staff dei Celtics è difficilmente comprensibile".

Un analista finanziario con le palle non dovrebbe sparare giudizi su una situazione senza conoscere il forecast...
roberto
#336 roberto 2014-08-29 14:42
Piero stradaccordo con te su tutti i fronti è solo l'esempio delle ostriche che può girarsi contro il tuo concetto.
Nella NBA purtroppo (o per fortuna) si vive di scambi quindi è possibile che a volte Ainge sia costretto a pagare come ostriche buone delle ostriche vecchie per potersi mantenere merce di scambio. L'importante è capire che questa paccotaglie di ex cibi prelibati serviranno per arrivare a un buon (o magari ottimo) pasto in futuro e non a fare un cenone tipo capodanno subito, quando nella realtà celtics diciamo che siamo ancora lontani dal giorno della festa (che però può arrivare anche all'improvviso e inaspettatamente)
Michele Pulcini
#337 Michele Pulcini 2014-08-29 15:26
Citazione:
L'obiettivo è ugualmente raggiunto e mi trovo dei soldi in più in tasca (Piero)
Ma l'obiettivo tuo e della tua famiglia è chiaro, mentre non conosciamo quello di Ainge (escludendo quello finale di tornare a vincere, ovviamente) e probabilmente non esiste una strada unica per raggiungerlo oltre alla non trascurabile variabile degli altri 29 GM contro.

Ciò detto, a oggi anche io non condivido alcune delle recenti scelte fatte: per esempio non sono mai stato un tifoso di Turner del quale vedo più i difetti dei pregi e ritengo che ogni minuto suo in campo sia un minuto levato allo sviluppo di Young. Ciò detto, capisco che potrebbe essere un investimento che porti a qualche risultato (vedi Crawford in passato) e, in quell'ipotesi, sarà pronto a riconoscerlo.

E' solo un esempio, ma credo che la lega sia piena di casi come Thornton (un altro che non mi piace), Zeller, l'Anthony sbagliato ecc. ecc., perchè alla fine i 65M$ li devi spendere e tra quelli e i 70 pare che cambi pochissimo.

Aggiungo anche che possono esserci motivazioni diverse da quelle puramente tecniche: lungi da me pensare che l'Anthony sbagliato faccia vendere un solo biglietto in più (i canadesi di Boston li comprano per Olynyk), ma l'esempio lontanissimo di quello che vale kobe in california è chiarissimo da questo punto di vista.

Ciò detto, sorrido pensando alla situazione di Brooklyn che nella prossima stagione ha impegni per la bellezza (si fa per dire) di 94M$ anche abbondanti, con quattro giocatori oltre i 12 e circa 11,5 nei confronti di quattro di estrazione russo/slava (insomma, Europa dell'est): al loro owner non si può certo rimproverare di essersi dimenticato delle origini!
cipriani
#338 cipriani 2014-08-29 17:37
Mi ero perso la notizia di Leo.
mi ritaglio anche io uno soazio qua: grazie per aver contribuito a questo splendido sito! Spero che ogni tanto tornerai a farti sentire.
un abbraccio! Lorenzo
Michele Pulcini
#339 Michele Pulcini 2014-08-29 18:17
Rinnovo l'invito di Fabio.

Abbiamo trovato giusto mettere al corrente i lettori ed allo stesso tempo abbiamo voluto ringraziare Leonardo, ma è giusto anche rispettare il suo desiderio di non leggere commenti sull'argomento.

Vi chiediamo di lasciarli da parte anche se - come il tuo - sono condivisi da tutti noi.

Grazie.
Legend
#340 Legend 2014-08-29 18:42
Aggiungo anche che d'ora in poi tutti i messaggi del tenore di quelli di Giuseppe e Lorenzo saranno cancellati non per censura o cattiveria, ma in ottemperanza a richiesta precisa di Leonardo, richiesta che vogliamo rispettare.

Grazie per la comprensione e per la collaborazione.
giuseppe61
#341 giuseppe61 2014-08-29 19:26
avrei dovuto pensarci, scusate tutti.
Legend
#342 Legend 2014-08-29 19:30
Nessun problema Giuseppe, non hai fatto niente di male.

Per poter usare i comenti agli articoli è necessaria la registrazione