Messaggi

Non sei identificato sul sito.

Ultimi Commenti

  • Il Nostro Possibile Futuro Salariale
    movi movi
    E pensare che hanno pagato per fare questa bella figura :)

    Leggi tutto...

     
  • Il Nostro Possibile Futuro Salariale
    MxT MxT
    A proposito di Mondiali, chiederei alla redazione se ed ...

    Leggi tutto...

     
  • Un secchio di speranza
    Angelo Angelo
    Giovani, se l'ha fatto LUI allora ogni critica sta a zero ...

    Leggi tutto...

     
  • Il Nostro Possibile Futuro Salariale
    Michele Pulcini Michele Pulcini
    Che io sappia l'ex "el hombre indistructible " è ancora nella ...

    Leggi tutto...

     
  • #00 Robert Parish
    Michele Pulcini Michele Pulcini
    Augurissimi per i suoi 61 anni oggi: nella storia del ...

    Leggi tutto...

     
  • Il Nostro Possibile Futuro Salariale
    al73 al73
    Scusate l' Ot qualcuno sa se almeno Faverani giochera ai ...

    Leggi tutto...

     
  • Il Nostro Possibile Futuro Salariale
    Alessio Alessio
    Vagabond: ti sei dimenticato "solo" Marc Gasol. Comunque ...

    Leggi tutto...

     
  • Il Nostro Possibile Futuro Salariale
    Michele Pulcini Michele Pulcini
    Vagabond, i tuoi nomi sono corretti, ma aggiungo un non ...

    Leggi tutto...

     
  • Il Nostro Possibile Futuro Salariale
    vagabond vagabond
    Bella analisi, il tutto o quasi però si riduce a chi saranno ...

    Leggi tutto...

     
  • Il punto sui Celtics
    Legend Legend
    Nessun problema Giuseppe, non hai fatto niente di male.

    Leggi tutto...

     
  • Il punto sui Celtics
    giuseppe61 giuseppe61
    avrei dovuto pensarci, scusate tutti.

    Leggi tutto...

     
  • Il punto sui Celtics
    Legend Legend
    Aggiungo anche che d'ora in poi tutti i messaggi del tenore di ...

    Leggi tutto...

     
  • Il punto sui Celtics
    Michele Pulcini Michele Pulcini
    Rinnovo l'invito di Fabio. Abbiamo trovato giusto mettere al ...

    Leggi tutto...

     
  • Il punto sui Celtics
    cipriani cipriani
    Mi ero perso la notizia di Leo. mi ritaglio anche io uno ...

    Leggi tutto...

     
  • Il punto sui Celtics
    Michele Pulcini Michele Pulcini
    Ma l'obiettivo tuo e della tua famiglia è chiaro, mentre non ...

    Leggi tutto...

     
  • Il punto sui Celtics
    roberto roberto
    Piero stradaccordo con te su tutti i fronti è solo l'esempio ...

    Leggi tutto...

Passata la deadline che ci ha regalato qualche buon affare ma nessun colpo clamoroso è ora di analizzare gli scambi conclusi e le conseguenze che potranno avere sulle squadre coinvolte. Molti i GM che alla fine sono rimasti a guardare, magari scottati da qualche decisione frettolosa presa in passato o desiderosi di non apportare alcun cambiamento al proprio roster.

IL COLPO

Pacers deal Danny Granger to Sixers for Evan Turner
Pacers get: F/C Lavoy Allen, G/F Evan Turner
76ers get: F Danny Granger, Second-round draft pick
"Fuoriclasse si nasce ed io lo nacqui, modestamente". La frase del Barone Ottone degli Ulivi rivista ed adattata calza a pennello per il sempre amato Larry Bird, fuoriclasse indiscusso in campo ed ora anche general manager dalle indubbie qualità. Indiana si porta a casa in un sol colpo un giocatore talentuoso e completo come Evan Turner ed un solido uomo da rotazione come Lavoy Allen. Negli scorsi playoff ai Pacers era proprio mancato un giocatore capace di alzare la qualità offensiva della second unit e l'arrivo di Turner va letto proprio in quest'ottica. Rischio calcolato quello di Bird in una stagione dove Indiana è pronta per l'all in e si candida con prepotenza al ruolo di prima antagonista degli Heat. Granger e il suo pesante contratto in scadenza prendono la strada di Philadelphia, l'ala però dovrebbe ben presto trovare l'accordo per il buyout ed a quel punto sarà sicuramente sul taccuino di qualche contender: chissà che non decida per vendicarsi dei Pacers firmando proprio per Miami.

 

AUTODISTRUZIONE ATTIVATA
Cavs acquire Spencer Hawes from Sixers
Cavs get: C Spencer Hawes
Sixers get: F Earl Clark, C Henry Sims, Two second-round draft picks
Ok Philadelphia è in ricostruzione e punta decisa al draft 2014, ma che senso ha smontare praticamente la squadra regalando Hawes, un centro comunque più che dignitoso, ai Cavs? E cosa succede se la lotteria gira le spalle alla squadra della città dell'amore? Puntare tutto sul draft è una mossa alquanto rischiosa e i 76ers farebbero bene ad avere anche un piano B attuabile. Buona acquisizione per Cleveland, che dopo aver fallito il rilancio di Bynum necessitava di un centro visti anche i guai fisici che ogni tanto tengono fermo Varejao.

 

PER UN GIRO AI PLAYOFF
Bucks ship Luke Ridnour and Gary Neal
Bobcats get: G Luke Ridnour, G Gary Neal
Bucks get: G Ramon Sessions, F Jeff Adrien
Bobcats con il vento in poppa ed in piena corsa per i playoff ad Est, giusto quindi tentare di rinforzare il reparto guardie portando a casa un playmaker navigato come Ridnour ed una guardia capace di strappi importanti come Neal, che ha già dimostrato di poter essere decisivo a questi livelli. Da punto di vista dei Bucks continua invece l'opera di ricostruzione, Sessions ed Adrien saranno free agent in estate e il contratto di Neal non aveva ragione di esistere nella squadra al momento maglia nera della Nba.

 

CHIAMALA ESPERIENZA
Lakers send Steve Blake to Warriors for two players
Warriors get: G Steve Blake
Lakers get: G Kent Bazemore, G MarShon Brooks
Warriors evidentemente delusi da Jordan Crawford nel ruolo di playmaker in uscita dalla panchina e che tentano di metterci una pezza portandosi a casa l'esperienza di Steve Blake in cambio di due guardie che difficilmente potevano avere un posto nella rotazione di Mark Jackson. Blake dovrà farsi valere nel ruolo di guastatore che Jarrett Jack interpretò alla perfezione negli scorsi playoff, dando all'occorrenza anche un po' di respiro a Stephen Curry sgravandolo dai compiti del portatore di palla. Affare che ha senso anche guardandolo dalla parte dei Lakers, con l'esplosione di Marshall ed il rientro della coppia Nash/Farmar il reparto playmaker sarebbe diventato affollatissimo, meglio quindi avere a disposizione due giocatori da poter spendere in ruoli diversi (anche se Bazemore tende a soffrire in difesa da 2).

 

SOLDI RUSSI
Nets add Marcus Thornton, send Jason Terry and Reggie Evans to Kings
Nets get: G Marcus Thornton
Kings get: G Jason Terry, F/C Reggie Evans
Il ginocchio di Terry terrà il Jet nell'hangar per tutta la stagione e Brooklyn va a pescare in quel di Sacramento uno dei giocatori dal rendimento più discontinuo dell'intera Nba. Come si adatterà Thornton all'accozzaglia di talento gestita (?) da Jason Kidd è tutto da capire, certo è che Prokorov nemmeno questa volta si è tirato indietro e questa trade costerà al russo qualcosa come 3,5 mln di dollari (!) sommando il salario più alto di Thornton al conseguente aumento della luxury tax da pagare a fine anno. Ne valeva la pena? Probabilmente no perché le chanche dei Nets di fare strada nei playoff sono pressochè identiche a prima. Sacramento dal canto suo libera spazio in campo per il rookie McLemore e si prende due contratti in scadenza la prossima stagione che potrebbero venire utili in qualche trade quest'estate.

 

IL TRIANGOLO NO!
Wizards acquire Andre Miller from Nuggets
Wizards get: G Andre Miller, Protected 2014 second-round draft pick
Nuggets get: F Jan Vesely
Sixers get: G Eric Maynor, 2015 second-round draft pick, Future second-round draft pick
Poteva mancare una bella trade a tre? Certo che no! André Miller si era fatto ormai terra bruciata nello spogliatoio dei Nuggets litigando praticamente con tutto lo staff tecnico ed ai Wizards serviva un buon play di riserva (leggasi "chioccia" per John Wall) visto che sia Maynor che Temple non convincevano per niente. Detto fatto, ma serviva una terza squadra per far quadrare i conti ed ecco comparire la "prezzemolina" Philadelphia che aggiunge due seconde scelte alla sua opera di ricostruzione. Spiace per Maynor, playmaker di talento frenato da un brutto infortunio al ginocchio nel suo momento migliore.

 

ALLA VOCE "MOVIMENTI MINORI":
1) Heat ship Roger Mason, Jr. to Kings
Heat get: 2015 conditional second-round draft pick
Kings get: G Roger Mason, Jr., cash consideration
A Miami serviva liberare uno spot nel roster probabilmente in vista dei tagli post deadline, Sacramento porta a casa il "cash consideration" e ringrazia.

 

2) Spurs swap Austin Daye for Nando De Colo
Spurs get: F Austin Daye
Raptors get: G Nando De Colo
Se coach Popovich fa una mossa c'è sempre un motivo, quindi a breve aspettiamoci l'esplosione di Austin Daye come concreto giocatore di rotazione. Previsioni celestiali per Daye a parte, scambio che non apporta variazioni alle rotazioni delle squadre, entrambe dovrebbero cominciare la nuova avventura dal fondo della panchina.

 

3) Nuggets acquire Aaron Brooks from Houston
Nuggets get: G Aaron Brooks
Rockets get: G/F Jordan Hamilton
Con l'infortunio di Robinson e la cessione di Andrè Miller ai Nuggets serviva un playmaker, con il rientro di Lin e la crescita di Beverley i Rockets avevano un playmaker di troppo. La semplicità al potere.

 

4) Hawks get Antawn Jamison from Clippers
Hawks get: F Antawn Jamison, Cash Considerations
Clippers get: Draft rights to G/F Cenk Akyol
Jamison non ha per nulla convinto il Doc quindi aria e spazio nel roster per una nuova firma? Big Baby? Di sicuro non vedremo Cenk Akyol con la maglia dei Clippers.

 

5) 76ers snag Byron Mullens from Clippers
Sixers get: F/C Byron Mullens, Future 2nd Round Pick
Clippers get: Conditional 2nd Rd Pick
Copia ed incolla di quanto scritto poco sopra, con i 76ers che non si sono lasciati sfuggire l'occasione di apparire anche in questa trade.

 

CESSIONI MANCATE
Chiudiamo con l'oscar delle cessioni mancate che va di diritto ai Lakers visto che alla fine le preghiere a Sant'Epuro da Sbologno (cit. Zio Trifoglio) non sono servite a nulla e il trio Gasol/Kaman/Hill è rimasto a Los Angeles con conseguente luxury tax da pagare a fine anno. L'unico ad andar via è stato Blake e questo "it's not cool", parola di Kobe Bryant.

Commenti   

Andrea Del Vanga
#101 Andrea Del Vanga 2014-03-01 08:14
Citazione Michele Pulcini:
A quando i nostalgici?

Da quando ha un grande allenatore, MarShon Brooks viaggia a 13,8 punti in soli 23 minuti con il 60% al tiro e 8/9 nelle triple ..... :eek:


tornera' presto sulla terra tra gli umani...non temere.....
Rondo9
#102 Rondo9 2014-03-01 09:13
Citazione Zio Trifoglio:
Per prendere Love non c'è da andare per il sottile e prepararsi a fare sacrifici importanti, forse anche un po' esagerati, ma il ragazzo va portato a casa.

E' il numero 3 della lega, non viene via per un tozzo di pane.

E cambierebbe da subito i nostri destini.

Ci rinuncerei solo se avessi la certezza di arrivare a Durant.


N° 3 della lega :-? ... non esageriamo dai :-)

Ankio lo prenderei, anche sacrificando qualcosa in più, senza svenarci però...

Io invece Bradley non lo rifirmerei, se non a 4/5 milioni max... ha troppi limiti offensivi e anche difensevi (contro guardie di un certo tipo)... ed è injury prone come pochi :cry: , purtroppo!
al73
#103 al73 2014-03-01 09:23
Citazione Michele Pulcini:
A quando i nostalgici?

Da quando ha un grande allenatore, MarShon Brooks viaggia a 13,8 punti in soli 23 minuti con il 60% al tiro e 8/9 nelle triple ..... :eek:

Oppure da quando ha spazio a disposizione :)
Legend
+1 #104 Legend 2014-03-01 09:51
Citazione Rondo9:
N° 3 della lega :-? ... non esageriamo dai :-)


Nelle classifiche di efficienza (seppur con tutti i limiti derivanti da un approccio solo numerico che tiene poco conto della difesa e degli "intangibles") Love è terzo dietro a James e Durant.

Su Brooks: a me non dispiaceva, ma è anche vero che di Ricky "Wrong Rim" Davis ne trovi tanti, in giro... specie se non sanno difendere.
maggiora
#105 maggiora 2014-03-01 10:27
Citazione Randa:
Citazione maggiora:
Citazione Randa:
... e allora si capira' se davvero quella che vuole e' una franchigia con tradizione vincente oppure quello che cerca e' solamente vestire la maglia dei "giallastri"
Cit: Maggiora

Senza voler fare il Precisino della Fungia, ma anche in quel di LA non è che come "tradizione vincente" abbiano da imparare ...


Piccolo particolare....noi abbiamo prime scelte e giovani futuribili da offrire a Minnesota,
i "giallastri" hanno solo la prima scelta a cui al massimo possono aggiungere un invecchiato
ed appesantito Jack Nicholson,non molto direi...Ti ricordo che l'anno prima del titolo 2008
abbiamo vinto la "bellezza" di 24 partite,eppure KG e Allen non hanno fatto troppo gli schizzinosi,
nell'Nba gli scenari cambiano rapidamente.


Che c'entra? Si parlava di "tradizioni vincenti".
Per quanto riguarda il futuro, spero prossimo, sono il primo a dire che siamo messi meglio.
Starà a Ainge trasformare gli assets in un progetto vincente, ad oggi sia noi che quelli là siamo una delle peggiori squadre della lega.
Ovviamente tutti speriamo di diventare competitivi il prima possibile.


Evidentemente non mi sono spiegato bene,allora ci riprovo: se il signor Love,

vuole come ha dichiarato,una franchigia con tradizione vincente,puo' scegliere tra diverse

opzioni,naturalmente anche LA(cosi' ti faccio contento).

La questione secondo me e' semplice: Love rifiuta ogni destinazione perche'

interessato solo a giocare coi gialli oppure accetta l'idea che si puo' competere

e vincere anche altrove e non solo in California?Nel secondo caso ben venga,sarebbe

una scelta intelligente(alla KG per intenderci),diversamente meglio che vada altrove,

di gente con quella mentalita' ne facciamo volentieri a meno.
Gino
#106 Gino 2014-03-01 12:07
Citazione Andrea Del Vanga:
Citazione Michele Pulcini:
A quando i nostalgici?

Da quando ha un grande allenatore, MarShon Brooks viaggia a 13,8 punti in soli 23 minuti con il 60% al tiro e 8/9 nelle triple ..... :eek:


tornera' presto sulla terra tra gli umani...non temere.....


Che faccia parte della categoria "umani" non ci sono dubbi. La cosa strana è che fosse l'utimo nelle rotazioni dei Celtics di quest'anno.
Strana quasi come lo scambio (più o meno alla pari, se non ricordo male) al Draft con JuJuan Johnson, alias "il terrore del PalaCarrara".
Evidentemente mancava il giusto feeling con l'ambiente. In ogni caso, come scritto giustamente sopra, di giocatori di pari livello ne trovi tanti in NBA.
#107 Guest 2014-03-01 12:20
Questo commento è stato cancellato dall'Amministratore
pagliardo
#108 pagliardo 2014-03-01 12:32
che i lakers torneranno a vincere è inevitabile, e la loro tradizione è vincente eccome, potremmo dire anzi che nel recente passato hanno vinto e ben più di noi, ma potrebbe benissimo succedere il contrario nei prossimi venti anni.
l'all in(insensato) fatto la scorsa stagione lo pagano eccome, direi che lo stanno già pagando.il contratto di kobe a 24x2 è un altro pesante errore.
speriamo non gli dica culo al draft piuttosto e che non prendano una top 3.
la nottata ha portato per l'appunto la vittoria dei lakers(ispiratissimi da 3) e la sconfitta di sacramento, ora siamo a pari L con loro in fondo alla classifica.noi e i lakers abbiamo i peggiori calendari a mio modo di vedere, tra le squadre in fondo alla classifica.
riguardo a marshon brooks, in un sistema come quello d'antoni non può che essere valorizzato.
greenpride
#109 greenpride 2014-03-01 15:00
Nessuna sorpresa per Marshon Brooks attaccante, è la sua specialitá e non è questione di spazio o meno, il problema del ragazzo era (ed è) che non difende, e quindi per chi gli piace chi fa e fa fare tanti punti può anche diventare un idolo.
Zio Trifoglio
#110 Zio Trifoglio 2014-03-01 15:49
Citazione Rondo9:
N° 3 della lega :-? ... non esageriamo dai :-)



no no, esageriamo pure, se per te è esagerazione ;-)

#3 tutta la vita
Rondo9
#111 Rondo9 2014-03-01 16:46
Citazione Legend:
Citazione Rondo9:
N° 3 della lega :-? ... non esageriamo dai :-)


Nelle classifiche di efficienza (seppur con tutti i limiti derivanti da un approccio solo numerico che tiene poco conto della difesa e degli "intangibles") Love è terzo dietro a James e Durant.

Su Brooks: a me non dispiaceva, ma è anche vero che di Ricky "Wrong Rim" Davis ne trovi tanti, in giro... specie se non sanno difendere.


questa statistiche, non guardano le partite :lol: non tengono conto dei contesti, dei compagni, della difesa...

DeMarcus Cousins è 6 della lega in efficienza :lol: ... Mah... davanti a Love metterei i 2 mostri, ovviamente... Poi:

CP3, Anthony Davis (già oggi lo sceglierei davanti a Gavino), Stephen Curry, James Harden, Paul George, Tony Parker, Lillard, Nowitzki... e mi fermo qui :lol: ma solo perché Wade ha un ginocchio ballerino e Westbrook viene da 1 anno di infortuni...

Può essere che con questa classifica io abbia esagerato, come è esagerato il N°3 a Gavino Amore :P
vagabond
#112 vagabond 2014-03-01 16:56
Citazione Rondo9:

questa statistiche, non guardano le partite :lol: non tengono conto dei contesti, dei compagni, della difesa...

DeMarcus Cousins è 6 della lega in efficienza :lol: ... Mah... davanti a Love metterei i 2 mostri, ovviamente... Poi:

CP3, Anthony Davis (già oggi lo sceglierei davanti a Gavino), Stephen Curry, James Harden, Paul George, Tony Parker, Lillard, Nowitzki... e mi fermo qui :lol: ma solo perché Wade ha un ginocchio ballerino e Westbrook viene da 1 anno di infortuni...



C'è una cosa che spesso e volentieri non si considera: i lunghi forti incidono molto di più, perchè la qualità generale è più bassa. Se anche fosse vero che Lillard, Wade, Harden fossero in valore assoluto più forti di Love, il fatto che di guardie di alto livello ce ne siano una ventina mentre lunghi di alto livello 4-5 fa si che sia ENORMEMENTE più determinante avere un Love che un Lillard, un Wade, un Harden. Dei giocatori citati da te poi ce ne sono 3 che sono a fine carriera ed altri che non sono propriamente dei gran giocatori di sistema, come invece Love sarebbe. Dei citati praticamente tutti (esclusi Davis e Nowitzki) hanno la palla in mano se non sempre, quasi.

Per me Love vale Sullinger+la nostra scelta (+filler). E i Twolves lì credo accetterebbero. La vedrei dura se sostituissimo la nostra scelta con tutte le altre a nostra disposizione.
Rondo9
+1 #113 Rondo9 2014-03-01 17:02
X quanto riguarda Marshon Brooks, non ci spenderei troppe parole... le cifre sinceramente contano nulla in determinati contesti... Ricordo Flip Murray (lo ricordate?) a Seattle... Quando si fece male Ray, giocò titolare 20/30 partite, se non ricordo male e sparò una serie di 20/30elli impressionante... 2/3 anni dopo era fuori dalla lega... E Murray era un giocatore superiore a Brooks...

Non ha testa x il basket e il gioco di squadra... poi con questi Lakers potrebbe pure scrivere 20 a partita... in un contesto da 130 pt a gara, dove non difende nessuno, nè i suoi compagni nè gli avversari... veramente ci sono dei nostalgici? :o
Rondo9
#114 Rondo9 2014-03-01 17:04
Citazione vagabond:
Citazione Rondo9:

questa statistiche, non guardano le partite :lol: non tengono conto dei contesti, dei compagni, della difesa...

DeMarcus Cousins è 6 della lega in efficienza :lol: ... Mah... davanti a Love metterei i 2 mostri, ovviamente... Poi:

CP3, Anthony Davis (già oggi lo sceglierei davanti a Gavino), Stephen Curry, James Harden, Paul George, Tony Parker, Lillard, Nowitzki... e mi fermo qui :lol: ma solo perché Wade ha un ginocchio ballerino e Westbrook viene da 1 anno di infortuni...



C'è una cosa che spesso e volentieri non si considera: i lunghi forti incidono molto di più, perchè la qualità generale è più bassa. Se anche fosse vero che Lillard, Wade, Harden fossero in valore assoluto più forti di Love, il fatto che di guardie di alto livello ce ne siano una ventina mentre lunghi di alto livello 4-5 fa si che sia ENORMEMENTE più determinante avere un Love che un Lillard, un Wade, un Harden. Dei giocatori citati da te poi ce ne sono 3 che sono a fine carriera ed altri che non sono propriamente dei gran giocatori di sistema, come invece Love sarebbe. Dei citati praticamente tutti (esclusi Davis e Nowitzki) hanno la palla in mano se non sempre, quasi.

Per me Love vale Sullinger+la nostra scelta (+filler). E i Twolves lì credo accetterebbero. La vedrei dura se sostituissimo la nostra scelta con tutte le altre a nostra disposizione.


vero... ma i lunghi incidono nel basket moderno, se dominano su entrambi i lati del campo o anche solo nella fase difensiva... Love deve ancora dimostrare di poterlo fare...

Oh, intendiamoci, lo prenderei al volo... discuto solo che possa essere considerato il N° 3 della lega...

sarà come dici tu, ma io x ora vedo Minnie, che ha 2 lunghi x efficienza tra i primi 10 della lega e non si avvicina mai nemmeno lotanamente ai PO...
piero
#115 piero 2014-03-01 19:13
Citazione vagabond:

C'è una cosa che spesso e volentieri non si considera: i lunghi forti incidono molto di più, perchè la qualità generale è più bassa. Se anche fosse vero che Lillard, Wade, Harden fossero in valore assoluto più forti di Love, il fatto che di guardie di alto livello ce ne siano una ventina mentre lunghi di alto livello 4-5 fa si che sia ENORMEMENTE più determinante avere un Love che un Lillard, un Wade, un Harden. Dei giocatori citati da te poi ce ne sono 3 che sono a fine carriera ed altri che non sono propriamente dei gran giocatori di sistema, come invece Love sarebbe. Dei citati praticamente tutti (esclusi Davis e Nowitzki) hanno la palla in mano se non sempre, quasi.

Per me Love vale Sullinger+la nostra scelta (+filler). E i Twolves lì credo accetterebbero. La vedrei dura se sostituissimo la nostra scelta con tutte le altre a nostra disposizione.


Sono sostanzialmente d'accordo con te.
Il discorso che faccio io è più semplice: Durant e LBJ sono una categoria a parte e poi, fra le superstar, facciamo un distinguo: lunghi ed esterni.
Fra i lunghi nessuno riesce a metter su numeri migliori ed a essere più pericoloso in attacco di Love.
Se mettiamo insieme attacco e difesa Howard e Davis sono al suo livello ma non superiori.
In ogni caso un sistema difensivo ben coordinato, così come un attacco ben coordinato, possono aiutare i singoli per cui sono convinto che Love in una squadra dove si "respira difesa" non sarebbe un problema così come, ad esempio, non lo è stato Nowitzki che mi sembra essere stato in carriera ancora più indietro di Love in difesa individuale.
Non vedo la necessità di paragonare lunghi ed esterni facendo un "mapazzone" :lol:
piero
#116 piero 2014-03-01 19:27
Citazione Rondo9:

io x ora vedo Minnie, che ha 2 lunghi x efficienza tra i primi 10 della lega e non si avvicina mai nemmeno lotanamente ai PO...


E' questo il punto.
Con quella squadra Minnesota dovrebbe essere ai PO tutti gli anni ed invece niente...
Però anche con Garnett non ci andava salvo quell'anno con Sprewell e Cassel dove, con ogni probabilità, se non ci fossero stati infortuni, avrebbero vinto il titolo (meglio così perchè se avessero vinto KG non sarebbe mai andato via dal Minnesota).
Pur rimanendo "infastidito" dalla situazione mi sono convinto che non è Love il problema ma il sistema ed i compagni.
Anche Nowitzki, giocatore simile a Love ma non paragonabile a lui per la capacità di prendere rimbalzi, ha "tritato" fior fior di compagni (Nash fra tutti) prima di vincere il suo titolo.
Oggi come oggi lo giudico il miglior lungo della lega e non mi importa molto se nel ranking generale sta al 3 o al 15 (oltre la vedo dura) e per Boston sarebbe un'addizione enorme.
Da un altro punto di vista non credo che nessuna delle 3 celeberrime top pick di giugno abbia più del 50% di diventare un giocatore migliore di Love per cui punto il mio dollaro su di lui (i restanti milioni li mette l'amico di Greenpride).
Rondo9
#117 Rondo9 2014-03-01 19:40
Citazione piero:
Citazione Rondo9:

io x ora vedo Minnie, che ha 2 lunghi x efficienza tra i primi 10 della lega e non si avvicina mai nemmeno lotanamente ai PO...


E' questo il punto.
Con quella squadra Minnesota dovrebbe essere ai PO tutti gli anni ed invece niente...
Però anche con Garnett non ci andava salvo quell'anno con Sprewell e Cassel dove, con ogni probabilità, se non ci fossero stati infortuni, avrebbero vinto il titolo (meglio così perchè se avessero vinto KG non sarebbe mai andato via dal Minnesota).
Pur rimanendo "infastidito" dalla situazione mi sono convinto che non è Love il problema ma il sistema ed i compagni.
Anche Nowitzki, giocatore simile a Love ma non paragonabile a lui per la capacità di prendere rimbalzi, ha "tritato" fior fior di compagni (Nash fra tutti) prima di vincere il suo titolo.
Oggi come oggi lo giudico il miglior lungo della lega e non mi importa molto se nel ranking generale sta al 3 o al 15 (oltre la vedo dura) e per Boston sarebbe un'addizione enorme.
Da un altro punto di vista non credo che nessuna delle 3 celeberrime top pick di giugno abbia più del 50% di diventare un giocatore migliore di Love per cui punto il mio dollaro su di lui (i restanti milioni li mette l'amico di Greenpride).


KG i PO li faceva :lol: non passava un turno ma li faceva ;-)
Rondo9
+1 #118 Rondo9 2014-03-01 20:04
Citazione vagabond:
Citazione Rondo9:

questa statistiche, non guardano le partite :lol: non tengono conto dei contesti, dei compagni, della difesa...

DeMarcus Cousins è 6 della lega in efficienza :lol: ... Mah... davanti a Love metterei i 2 mostri, ovviamente... Poi:

CP3, Anthony Davis (già oggi lo sceglierei davanti a Gavino), Stephen Curry, James Harden, Paul George, Tony Parker, Lillard, Nowitzki... e mi fermo qui :lol: ma solo perché Wade ha un ginocchio ballerino e Westbrook viene da 1 anno di infortuni...



C'è una cosa che spesso e volentieri non si considera: i lunghi forti incidono molto di più, perchè la qualità generale è più bassa. Se anche fosse vero che Lillard, Wade, Harden fossero in valore assoluto più forti di Love, il fatto che di guardie di alto livello ce ne siano una ventina mentre lunghi di alto livello 4-5 fa si che sia ENORMEMENTE più determinante avere un Love che un Lillard, un Wade, un Harden. Dei giocatori citati da te poi ce ne sono 3 che sono a fine carriera ed altri che non sono propriamente dei gran giocatori di sistema, come invece Love sarebbe. Dei citati praticamente tutti (esclusi Davis e Nowitzki) hanno la palla in mano se non sempre, quasi.

Per me Love vale Sullinger+la nostra scelta (+filler). E i Twolves lì credo accetterebbero. La vedrei dura se sostituissimo la nostra scelta con tutte le altre a nostra disposizione.


altra considerazione che invece spesso non viene presa in considerazione... anche Piero, mi ha parlato di Dirk e dei suoi numeri e della difesa, paragonabili a Love...

Io, nel basket moderno, invece tenderei anche a considerare chi è decisivo negli ultimi 2/3 minuti di gara... senza uno di quei giocatori non vinci... LBJ, Durant, Wade, Kobe, Pierce, Dirk, Paul, Curry, Lillard, Harden, Allen etc etc etc... tutti questi sono o sono stati dei closer fantastici, capaci di prendersi responsabilità quando l'arancia scotta...

Una squadra con 2 punte come Rondo e Love da quel punto di vista non andrebbe lontana...

Se non sbaglio Minny è la squadra che ha perso più partite con 5 o meno pt di distacco... segno che forse gli manca qualcosa anche da quel punto di vista...

Pensiamo solo ai C's degli ultimi 2 anni, con un Pierce in calando - ma pur sempre in grado di vincere alcune partite nei finali - che fatica hanno fatto negli ultimi quarti...

Io la vedo così :lol:
piero
+2 #119 piero 2014-03-01 20:11
Citazione vagabond:

Per me Love vale Sullinger+la nostra scelta (+filler). E i Twolves lì credo accetterebbero. La vedrei dura se sostituissimo la nostra scelta con tutte le altre a nostra disposizione.


Qui dissento.
Sullinger è un asset con i controfiocchi e, numeri alla mano, è il sostituto ideale per Love.
Un 4 con gioco multidimensionale, grande intelligenza e presenza a rimbalzo. In difesa non è un fenomeno ma non sfigura. E' più basso, tira da fuori meno bene e, a mio avviso, ha già sviluppato il 95% del suo potenziale. Contratto friendly che per 2 anni ti consente di stare sotto la luxury ed anche sotto il cap se il GM si gioca bene le sue carte.
La notte del draft Humpries + Sully + scelta Nets/Atlanta fanno un pacchetto perfetto perchè Minnesota si porterebbe a 53/mln con la possibilità di scegliere un buon giocatore tra la 18 e la 22 oltre ad avere la propria scelta (10-15). L'anno prossimo non andranno ai PO ma del resto non ci sono mai riusciti...
Potrebbe darsi che vogliano mettere nel pacco anche Kevin Martin per dar spazio a qualche giovane (magari uno dei due che arriva dal draft) ed allora bisognerà inserire Bogans ed una scelta futura oppure Bradley via S&T.
Se poi volessero fare un pullman e andar giù di dinamite nella ricostruzione impacchettando Love + Pekovic + Martin (33(mln) sono i benvenuti e ci sarebbero diverse opzioni fra cui:
Love + Pekovic (27) x Humpries + Bogans + Bass (24) + scelta 2014 Nets/Atlanta + scelta 2015 Clippers + Scelta 2015 Boston
Kevin Martin acquistato usando la TPE (o S&T con Bradley se gli piace di più)
Minnesota scenderebbe a 33/mln di salari la prossima stagione (o 38-39 se prendono Bradley) a cui sommare quelli dei rookies draftati e potrebbe anche provare a prendersi qualche FA su cui puntare per il futuro.
Boston dovrebbe ipotecare il Garden però Rondo Martin Green Love Pekovic è una squadra da titolo che tiene in panchina la prima scelta 2014, Olynyk, Wallace e mestieranti vari.

A dire il vero preferirei che Bradley Minnesota non lo volesse perchè sarebbe perfetto da far giocare a fianco di Westbrook... (vedi sotto :-* )
piero
+1 #120 piero 2014-03-01 20:39
Dicevamo di Bradley...
Parto da lontano per arrivare ma arrivo.
Se OKC non vince il titolo quest'anno il giocattolo si rompe e uno tra Westbrook e Durant se ne va.
Il GM di OKC metterà sul mercato Westbrook però potrebbe anche essere che Durant chieda di essere ceduto visto che in tutti questi anni non è mai riuscito a vincere pur avendo giocato da n.2 della lega (credo che qui siamo tutti d'accordo).
Se chiede la cessione vorrà andar via per vincere e qual'è il progetto più credibile di tutta l'NBA per farlo? Chi dispone di un track record in tal senso ed ha, dal punto di vista della società, lo spazio salariale e di asset di scambio adeguati per prenderlo.
Da Boston potrebbe arrivare la prima scelta 2014 + una/due scelta/e futura/e + Green + Bradley (da rifirmare) + Bayless + l'Anthony sbagliato per un totale di 17/mln
L'anno prossimo OKC avrà 57/mln di salari a cui aggiungere quelli di Bradley, l'Anthony sbagliato (l'opzione verrà esercitata tranquilli) e della prima scelta 2014 per cui saranno border line in zona luxury ma con una piccola azione sul mercato scaricano un contrattino e stanno sottosoglia. Da un punto di vista sportivo Westbrook avrà la squadra in mano e potrà tener palla quanto vuole tanto nè Bradley nè Green gliela chiederanno e credo che potranno ripetere il risultato sportivo delle ultime stagioni. Se poi con la prima scelta 2014 di Boston si portano a casa un ottimo giocatore siamo ancora più contenti così ci vediamo in finale.
Boston... Rondo Martin Durant Love Pekovic
Come nel 2008 ma molto più forti. Uno dei 2 fenomeni del basket moderno e 2 fra i primi 20 del gioco a prescindere dal ruolo. Gli altri con l'esperienza e le caratteristiche necessarie a fare di questa la più forte squadra della lega dove la seconda, anche se ha Lebron, "non è ancora entrata nello stadio" (termine mutuato dalla maratona olimpica dove all'arrivo nello stadio prima di tagliare il traguardo gli atleti ne fanno un giro completo per cui se il secondo non vi è ancora entrato il primo ha più di 500mt di vantaggio)
Michele Pulcini
+1 #121 Michele Pulcini 2014-03-01 21:22
Citazione:
Parto da lontano per arrivare ma arrivo. (Piero)
Complimenti, se ti leggesse Bill Simmons, potrebbe anche farti una proposta di lavoro.

E lo scrivo con grandissimo rispetto per lui e per te.

;-)

Ora qualche ipotesi realistica?

:P
Legend
+1 #122 Legend 2014-03-01 21:26
Citazione Rondo9:
Citazione Legend:
Citazione Rondo9:
N° 3 della lega :-? ... non esageriamo dai :-)


Nelle classifiche di efficienza (seppur con tutti i limiti derivanti da un approccio solo numerico che tiene poco conto della difesa e degli "intangibles") Love è terzo dietro a James e Durant.


questa statistiche, non guardano le partite :lol: non tengono conto dei contesti, dei compagni, della difesa...


Mi pareva di averlo scritto. Ma al di là che sia terzo, quinto o settimo, è comunque uno dei migliori della lega e non viene via per poco.

Per conto mio non vale Sullinger + Bass + quattro scelte, al massimo gli darei due scelte e non quella di quest'anno... ma in ogni caso anche se le partite non le vince e se non va ai playoffs, è un giocatore sul quale proverei a costruire.

Non è Garnett? Vero. Ma non è neanche Melo, per fortuna.
piero
+1 #123 piero 2014-03-01 22:19
Citazione Michele Pulcini:
Citazione:
Parto da lontano per arrivare ma arrivo. (Piero)


Complimenti, se ti leggesse Bill Simmons, potrebbe anche farti una proposta di lavoro.

E lo scrivo con grandissimo rispetto per lui e per te.

;-)

Ora qualche ipotesi realistica?

:P
Vediamo...
I CUD da inviare entro il 28.02 ma è già passato, gli stipendi entro il 10, F24 il 16, a marzo l'IVA... :-x
No guarda, meglio Love e Durant :eek:
Zio Trifoglio
#124 Zio Trifoglio 2014-03-02 02:18
Citazione piero:
Love e Durant :eek:


Sono mesi e mesi che lo dico...deva accadere perchè ci credano, sti zucconi degli illuminati? :lol: :lol: :lol:
MalikSealy
+1 #125 MalikSealy 2014-03-02 03:11
Io sono con quelli che hanno seri dubbi sul il valore di Love come uomo squadra . Per rimanere a stasera, preferisco uno come Stephenson.
Poi se serve da "esca" per arrivare a Durant va bene ;-) ...Altrimenti mi tengo Sully
Leonardo Ancilli
+2 #126 Leonardo Ancilli 2014-03-02 11:51
Caron Butler ha firmato con OKC, occhio che questa è una mossa che potrebbe pesare molto, OKC ha bisogno di punti facili dalla panchina, e Butler è tutt'altro che il classico giocatore a fine carriera in cerca di un anello (che almeno tecnicamente ha già vinto anche se non giocò la finale per infortunio nel 2011 con Dallas). Questo ha ancora tanto da dare, sempre se Westbrook gli da palla... :lol:
Michele Pulcini
#127 Michele Pulcini 2014-03-02 12:10
A me questi buy out non piacciono per nulla perché falsano la competizione sovvertendo le regole di mercato.
Andrea Del Vanga
#128 Andrea Del Vanga 2014-03-02 12:13
Citazione Michele Pulcini:
A me questi buy out non piacciono per nulla perché passano la competizione sovvertendo le regole di mercato.


in passato ne abbiamo beneficiato, e non poco, anche noi....a me invece non dispiacciono perche' aggiungono valori tecnici ai playoff. Difficilmente questi giocatori restano anche l'anno successivo nelle stesse squadre (di quelli di quest'anno direi che solo Big Baby rimarra' ai Clippers, gli altri li vedo in altri lidi).

Oklahoma Cisy al momento mi sembra un gradino sotto i Clippers a Ovest. Rivers ha messo su una bella squadra che potrebbe dire la sua per il titolo contro Indiana e Miami.
al73
#129 al73 2014-03-02 12:34
A me non dispiacciono, Granger a Phila non ha grosso senso mentre ai Clippers e' un ottima aggiunta in chiave playoff, sopratutto dal punto di vista difensivo dove potrebbe marcare i vari durant lebron e george se mai Rivers fa il miracolo..
Oklahoma sulla carta e' piu forte pero' westbrook puo essere un arma a doppio taglio e sul piano coach Rivers si mangia a colazione Brooks...
Randa
#130 Randa 2014-03-02 12:44
Citazione Zio Trifoglio:
Citazione piero:
Love e Durant :eek:


Sono mesi e mesi che lo dico...deva accadere perchè ci credano, sti zucconi degli illuminati? :lol: :lol: :lol:


... magari, ma qui siamo al di là del reale e si sconfina nell'onirico.
:-?

Citazione MalikSealy:
Io sono con quelli che hanno seri dubbi sul il valore di Love come uomo squadra . Per rimanere a stasera, preferisco uno come Stephenson.
Poi se serve da "esca" per arrivare a Durant va bene ;-) ...Altrimenti mi tengo Sully


Malik, verissimo che avremmo un'addizione in uno dei ruoli in cui siamo più coperti. Oltretutto Gavino è discretamente sensibile agli infortuni, cosa che si accoppia male con la canotta biancoverde.
Ma da qualche parte dovremo pure iniziarla 'sta ricostruzione.
Partire da 26 + 13 di media non sarebbe così male ;-)
steve_7
#131 steve_7 2014-03-02 13:20
Citazione Rondo9:
Io, nel basket moderno, invece tenderei anche a considerare chi è decisivo negli ultimi 2/3 minuti di gara... senza uno di quei giocatori non vinci... LBJ, Durant, Wade, Kobe, Pierce, Dirk, Paul, Curry, Lillard, Harden, Allen etc etc etc... tutti questi sono o sono stati dei closer fantastici, capaci di prendersi responsabilità quando l'arancia scotta...

Una squadra con 2 punte come Rondo e Love da quel punto di vista non andrebbe lontana segno che forse gli manca qualcosa anche da quel punto di vista...


mi sembra che tu abbia centrato il problema: per come si è evoluto il gioco da qualche anno a questa parte è più importante avere un lungo intimidatore, forte nella difesa sul p. 'n r. e negli aiuti e recuperi piuttosto che puro realizzatore, mentre è assolutamente indispensabile soprattutto nei playoff e nei quarti periodi avere un 2-3 grande realizzatore in grado di crearsi il tiro da solo. In effetti un Rondo più Love come massimi salariali vedrebbe scoperto un ruolo che nella moderna NBA è diventato assolutamente determinante. Poi se Love dovesse arrivare mica ci sputo sopra, sia chiaro, però a mio giudizio mancherebbe sempre qualcosa.
vagabond
#132 vagabond 2014-03-02 13:34
Citazione steve_7:
Citazione Rondo9:
Io, nel basket moderno, invece tenderei anche a considerare chi è decisivo negli ultimi 2/3 minuti di gara... senza uno di quei giocatori non vinci... LBJ, Durant, Wade, Kobe, Pierce, Dirk, Paul, Curry, Lillard, Harden, Allen etc etc etc... tutti questi sono o sono stati dei closer fantastici, capaci di prendersi responsabilità quando l'arancia scotta...

Una squadra con 2 punte come Rondo e Love da quel punto di vista non andrebbe lontana segno che forse gli manca qualcosa anche da quel punto di vista...


mi sembra che tu abbia centrato il problema: per come si è evoluto il gioco da qualche anno a questa parte è più importante avere un lungo intimidatore, forte nella difesa sul p. 'n r. e negli aiuti e recuperi piuttosto che puro realizzatore, mentre è assolutamente indispensabile soprattutto nei playoff e nei quarti periodi avere un 2-3 grande realizzatore in grado di crearsi il tiro da solo. In effetti un Rondo più Love come massimi salariali vedrebbe scoperto un ruolo che nella moderna NBA è diventato assolutamente determinante. Poi se Love dovesse arrivare mica ci sputo sopra, sia chiaro, però a mio giudizio mancherebbe sempre qualcosa.


Magari ricordo male io, ma non mi sembra che Love sia carente alla voce "buzzer beaters vincenti"... Credo che da quel punto di vista sia pure il lungo che ne mette di più, forse caso unico nella storia NBA
Leonardo Ancilli
#133 Leonardo Ancilli 2014-03-02 15:57
Citazione Andrea Del Vanga:
Citazione Michele Pulcini:
A me questi buy out non piacciono per nulla perché passano la competizione sovvertendo le regole di mercato.


in passato ne abbiamo beneficiato, e non poco, anche noi....


... appunto PJ Brown ....

Però concordo con Michele falsano un po il gioco, credo che l'NBA qui una pezza dovrebbe mettercela.
Michele Pulcini
#134 Michele Pulcini 2014-03-02 18:13
Infatti lo scrivo proprio in un anno che ci vede alla finestra e del tutto estranei a questi giochetti: quando ci hanno favorito lo pensavo ugualmente e sono d'accordo con Leonardo che Silver dovrebbe in qualche modo pensarci.
lorenzocelts
#135 lorenzocelts 2014-03-02 20:06
Intanto Noah è a 2 rimbalzi dalla tripla doppia all'intervallo, new York è raccapricciante io non ho idea di come melo possa pensare di rimanere in una situazione del genere.
Legend
+1 #136 Legend 2014-03-02 21:10
Citazione lorenzocelts:
...io non ho idea di come melo possa pensare di rimanere in una situazione del genere.


Ma visto che è la stella della squadra ed è pagato oltre 20 milioni la domanda è: chi è disposto a rischiare su un "franchise" che ai primi di marzo è già sca**ato in quel modo?

I 20 milioni valgono per 82 partite, o solo per quaranta? Checchè ne dica Tranquillo, Anthony è uno dei responsabili di questa situazione... anche quando era "rotto" ed ormai a fine carriera, Bird non ha mai lasciato che una sua squadra affondasse così.

E poi Sky che continua a mostrare New York... basta! Capisco che c'era Bargnani, ma vedere gente che non ha voglia id difendere è un oltraggio al tifoso, mentre i commentatori tentano disperatamente di dare dignità di partita a spettacoli indecorosi.

Per poter usare i comenti agli articoli è necessaria la registrazione